menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ius soli, Moretti (Pd): «Dai consiglieri del Pd gesto di civiltà, cdx aumenta diffidenza e paura»

«Il digiuno a staffetta serve a puntare l’attenzione su una norma di civiltà affinché anche il Senato, dopo la Camera, faccia il proprio dovere»

«Lo “Ius Soli” è un reale strumento di integrazione. Riccardi e Novelli, divenuti professionisti del benaltrismo, la smettano a dare sostegno a chi alimenta questo clima di distanza tra cittadini italiani e cittadini stranieri, con dichiarazioni che servono solo ad aumentare diffidenza e paura con uno scopo chiaramente propagandistico». Interviene così il capogruppo del Pd, Diego Moretti nel dibattito riguardante il cosiddetto Ius soli.

«Il digiuno a staffetta a cui hanno aderito sette nostri consiglieri e a cui si è aggiunto nelle scorse ore anche Stefano Ukmar, serve a puntare l’attenzione su una norma di civiltà affinché anche il Senato, dopo la Camera, faccia il proprio dovere. Bene ha fatto il ministro Minniti a ricordare che quando parliamo di ius soli e ius culturae, non parliamo di migranti, ma di persone nate in Italia e che qui hanno compiuto un intero ciclo scolastico. Come capogruppo del Pd, non posso che aggiungermi ai tanti che in queste ore chiedono che il Senato, in questa legislatura, approvi un semplice atto di civiltà».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Nasa: arriva la prima foto panoramica di Marte

social

'Enoteche d'Italia': la guida del Gambero Rosso premia anche Trieste

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento