menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Kocijancic: Rischi per il Porto di Trieste

I rischi pendenti per il Porto di Trieste dopo la nomina di Marina Monassi a presidente dell'Autorità portuale di Trieste sono al centro di una interpellanza del consigliere regionale Igor Kocijancic (SA-PRC). La nomina di Marina Monassi, assunta...

I rischi pendenti per il Porto di Trieste dopo la nomina di Marina Monassi a presidente dell'Autorità portuale di Trieste sono al centro di una interpellanza del consigliere regionale Igor Kocijancic (SA-PRC).

La nomina di Marina Monassi, assunta in assenza di discussione pubblica e istituzionale, non può che comportare, nel prossimo futuro, un ulteriore aggravamento della situazione - afferma Kocijancic che, ricordando la sua precedente interrogazione sull'argomento, si dichiara convinto che il presidente della
Regione Tondo abbia agito in tal senso per motivi di equilibri interni alla maggioranza e non nell'ottica di effettuare una scelta appropriata per lo sviluppo del Porto di Trieste.

Tra le contraddizioni tuttora esistenti che la nomina in questione comporta, per Kocijancic c'è il ruolo di vicepresidente dell'Unicredit Corporate Banking ancora ricoperto dalla Monassi
:ciò permetterà - si chiede il consigliere - di esprimere alla stessa, in veste di presidente dell'AP di Trieste, una valutazione equilibrata del Progetto Unicredit relativo al cosiddetto superporto?

Kocijancic evidenzia pure che ella risulta ricoprire il doppio incarico di Presidente dell'Autorità Portuale di Trieste e di Direttore generale di AC.E.GA.S. APS; il consigliere inoltre
ricorda che sulla neo nominata presidente dell'APT pende la possibilità di rimozione dall'incarico almeno fino al pronunciamento della Corte dei Conti nel procedimento che la
riguarda direttamente, e ciò in base al comma 5° dell'art. 2393 del codice civile che prevede la revoca dall'ufficio degli amministratori di Società per Azioni sottoposti ad azione di responsabilità e quindi la loro immediata estromissione dalla SpA.

Per questo Kocijancic vuole sapere se e come il presidente della Regione FVG intenda porre rimedio alle varie contraddizioni che rischiano di consegnare il Porto ad un lungo periodo di incertezza, instabilità ed immobilità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

social

Porzina con senape e kren: la ricetta della tradizione triestina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento