menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'abbraccio tra Dipiazza e Toncelli, il sindaco si scusa e stuzzica gli avversari: «Pd e 5 stelle sono animali feriti»

Il primo cittadino minimizza l'episodio del Consiglio: «Fa parte della dialettica politica, sono cose che succedono»

L'abbraccio ripreso dalle telecamere di Telequattro tra il sindaco Roberto Dipiazza e il consigliere Pd Marco Toncelli fanno ritornare la discussione tra maggioranza e opposizione sui "normali" livelli della politica. Dipiazza già in mattinata aveva chiamato Toncelli per dirsi dispiaciuto di quanto avvenuto nella notte in Consiglio comunale quando il sindaco, nel corso della discussione su uno degli emendamenti dell'opposizione, dopo 6 ore di monologo di Pd e M5s, si è lasciato scappare un «pagliaccio» all'indirizzo del consigliere dem, invitato dallo stesso primo cittadino «fuori (dall'Aula, ndr) un attimo» per "risolvere" la questione.

«Fa parte della dialettica della politica - ha dichiarato poi Roberto Dipiazza -. Hanno tenuto 7 ore fermo il Consiglio su tre emendamenti sullo stesso oggetto quando nel Bilancio c'erano interventi importanti come il mercato ortofrutticolo e quello del pesce, con una città continua a volare senza pesare sulle tasche dei cittadini».

«Gli ho cantato “ridi pagliaccio”, sono cose che succedono, mica cose gravi - conclude Dipiazza che poi tira un affondo all'opposizione -. Sia il Pd che il Movimento 5 stelle hanno preso una bastonata alle ultime elezioni e sono come animali feriti e si sono comportanti di conseguenza». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Appartamento piccolo? I segreti per farlo sembrare più grande

Alimentazione

Utensili e stampi da forno in silicone: rischi per la salute

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento