Lunedì, 20 Settembre 2021
Politica

La Regione Tuona contro Trenitalia, Santoro: «Inacettabili Disservizi con nuovo Orario»

L'amministrazione regionale sta vagliando l'ipotesi di avviare dei controlli e ispezioni indipendenti sui convogli, oltre alle penali e decurtazioni contrattuali «Pur comprendendo la necessità di qualche settimana affinché il nuovo orario sia a...

L'amministrazione regionale sta vagliando l'ipotesi di avviare dei controlli e ispezioni indipendenti sui convogli, oltre alle penali e decurtazioni contrattuali

«Pur comprendendo la necessità di qualche settimana affinché il nuovo orario sia a regime e assestato, non sono accettabili gli inconvenienti che si stanno verificando in questi primi giorni in quanto non legati al nuovo orario ma ad inadempimenti contrattuali di Trenitalia, senza i quali la situazione sarebbe positiva».

L'assessore alla Mobilità del Friuli Venezia Giulia, Mariagrazia Santoro, ha formalmente evidenziato a Trenitalia i disservizi registrati in questi primi due giorni di avvio del nuovo orario cadenzato, su cui la Regione ha inteso fortemente avviare un monitoraggio diretto con propri controlli ed ispezioni sui convogli, in particolare su quelli operanti nelle fasce orarie di punta.

«I numerosi ritardi registrati nella fascia oraria dei pendolari - sottolinea Santoro - hanno compromesso la possibilità per studenti e lavoratori di entrare nei luoghi di studio e di lavoro in orario e spesso facendo loro perdere le coincidenze».

«Risulta del tutto inaccettabile e grave che la composizione dei treni non rispecchi quella prospettata per il nuovo orario e nemmeno quella attualmente contrattualizzata, che prevede un numero di carrozze variabili da un minimo di 6 a un massimo di 8, mentre in questi giorni la nostra utenza è stata costretta a viaggiare anche su convogli con 4-5 carrozze, costringendo moltissimi viaggiatori a stare in piedi e in spazi angusti».

«A tutto questo - prosegue Santoro - si aggiunge la continua assenza di informazioni puntuali ai passeggeri, come recentemente dimostrato per la comunicazione dei nuovi orari, di cui si è fatta interamente carico l'Amministrazione regionale, in una situazione di supplenza dei compiti di Trenitalia del tutto incomprensibile e senza che la Regione ne avesse un dovuto e congruo preavviso».

«Oltre a chiedere a Trenitalia l'immediato rispetto dei miglioramenti prospettati in termine di composizione dei treni e la perfetta efficienza del materiale rotabile - evidenzia l'assessore - al fine di poter valutare il nuovo orario per la sua reale efficacia e non per i disservizi che nulla hanno a che fare con l'orario ma con gli adempimenti che Trenitalia deve verso la Regione e verso i suoi cittadini, la Regione ha già comunicato l'intenzione di applicare le penali e decurtazioni di compenso contrattuale per tutti i servizi non adeguatamente resi"».

«Comprendiamo il disappunto - conclude Santoro - di quanti hanno subito disagi a seguito delle criticità sopra evidenziate e ringraziamo i numerosi cittadini che ci stanno segnalando sull'email cadenzato@regione.fvg.it le varie situazioni critiche che ci consentono di lavorare più rapidamente nella risoluzione dei problemi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Regione Tuona contro Trenitalia, Santoro: «Inacettabili Disservizi con nuovo Orario»

TriestePrima è in caricamento