Domenica, 24 Ottobre 2021
Politica

Lavori ai richiedenti asilo, Roberti: «Sono contrario, ma con Dipiazza ci intendiamo al 99%»

«Per me se c'è anche solo un euro di risorse pubbliche da spendere quell'euro va speso per i cittadini triestini»

«Per me se c'è anche solo un euro di risorse pubbliche da spendere quell'euro va speso per i cittadini triestini». Così si pronuncia il vicesindaco Pierpaolo Roberti ai microfoni di Telequattro sul progetto di lavori manutentivi da parte dei richiedenti asilo, per cui saranno stanziati dalla Regione 340mila euro.  «Il sindaco è a conoscenza della mia assoluta contrarietà all'iniziativa - prosegue Roberti - adesso è stato firmato un primo protocollo d'intesa che non significa ancora prendersi soldi, il protocollo poteva essere tranquillamente firmato dai sindaci e la parte successiva sarà quella di creare un progetto, il quale dovrà poi arrivare in Giunta dove tutti avranno voce in capitolo».

«Io e Dipiazza - precisa il vicesindaco - siamo comunque in linea sul 99% delle cose, sulle questioni pratiche andiamo perfettamente d'accordo, abbiamo la stessa visione, vogliamo fare le stesse cose e ci intendiamo con uno sguardo. Lui sa perfettamente che su certi argomenti non mollo. Anche se questi sono fondi regionali e vincolati, e possono essere usati così altrimenti vanno restituiti, per me è una questione di principio: sono soldi pubblici e quindi nostri. Non sono pubblici solo i soldi del Comune ma anche quelli della Regione e quindi vanno spesi con criterio, spenderli per i richiedenti asilo in questo momento storico non lo è».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori ai richiedenti asilo, Roberti: «Sono contrario, ma con Dipiazza ci intendiamo al 99%»

TriestePrima è in caricamento