menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Liste elettorali Pd, Grim:«Proposte forti e di valore». Bolzonello. «Indipendenti sulla partita delle regionali»

Bolzonello:«La questione liste ha creato qualche malcontento, il Partito Democratico però preferisce un confronto duro ma aperto a differenza di chi fa finta che tutto vada per il meglio»

«Ci presentiamo agli elettori con liste competitive, che valorizzano competenze e radicamento sui territori, e che sono, come sempre, frutto dell’incontro tra indicazioni territoriali ed equilibri nazionali». Lo afferma la segretaria regionale del Pd Fvg, Antonella Grim, in merito alle candidature del Pd in Friuli Venezia Giulia per le elezioni politiche del 4 marzo, ringraziando «tutti i candidati che si sono messi a disposizione».
Secondo Grim «quando un partito predispone le sue liste lo deve fare pensando al valore d’insieme della proposta politica, e non ai destini individuali. Con le nostre candidature valorizziamo diverse competenze in vari settori, il radicamento sui territori, la rappresentanza delle comunità linguistiche. Pur avendo operato in un quadro complesso e molto articolato, dove i margini di manovra previsti dalla legge erano limitati, abbiamo elaborato liste all’interno delle quali le cittadine e i cittadini del Fvg potranno certamente trovare più proposte forti e di valore, vicine alla propria sensibilità».
«Ora - osserva Grim - ci concentreremo sul programma, partendo dal sostegno alle fragilità, lavoro, diritti ed Europa». 

«La questione liste, è innegabile, ha creato qualche malcontento, il Partito Democratico preferisce però un confronto duro, ma aperto a differenza di chi fa finta che tutto vada per il meglio», dichiara Sergio Bolzonello, candidato del Pd alla presidenza alla Regione, aggiunge: «Se da una parte il malumore è comprensibile, dall’altro bisogna evidenziare come vi sia anche una sintesi di persone che rappresentano un livello altissimo, sia sul piano nazionale che territoriale. Non voglio fare torti a nessuno se cito Riccardo Illy, che con grande generosità ha sposato questo progetto, e Franco Iacop, che ha saputo rappresentare in questi anni e nel modo migliore il più alto livello istituzionale consiliare».
Bolzonello rimarca che: «Accanto alla proposta per il paese stiamo costruendo, in un recinto molto più largo del Partito democratico, la proposta programmatica per un Friuli Venezia Giulia che sappia coniugare le nuove sfide del lavoro, dell’autonomia e del welfare, sapendo che il vero nemico da combattere sono le diseguaglianze. Stiamo lavorando con orgoglio in un’autonomia reale da un centralismo romano che se non ben coniugato crea danni profondi. Oggi più che mai sappiamo che sulla partita delle regionali siamo indipendenti, a differenza sia del centrodestra che dei cinque stelle, che continuano a dipendere da segretari nazionali o da piattaforme gestite da società private». 
«Posso garantire - rimarca Bolzonello - che ci sarà tutto il mio impegno a difesa di chi è indotto a pensare, amaramente, che la propria esperienza politica non serva più. Invece nella partita delle regionali ognuno è indispensabile. Sono convinto che ci sia spazio per tutti e che tutti devono poter portare le proprie istanze, nella pluralità che ha sempre contraddistinto il Pd e l'intero centrosinistra. Questo nell’interesse dei nostri cittadini, che devono poter costruire con noi il futuro del Friuli Venezia Giulia» conclude.

Di seguito le liste dei candidati, che verranno depositate domani.

CAMERA

Proporzionale: Ettore Rosato, Debora Serracchiani, Paolo Coppola, Patrizia Del Col.

Collegi uninominali: a Trieste Debora Serracchiani, a Gorizia Griorgio Brandolin, a Pordenone Giorgio Zanin, Udine Bassa Francesco Martines, Udine Alta Silvana Cremaschi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Nasa: arriva la prima foto panoramica di Marte

social

'Enoteche d'Italia': la guida del Gambero Rosso premia anche Trieste

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento