rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Politica

Lo Scilipoti che non ti Aspetti. Il Parlamentare dei Responsabili Ieri in Citta'.

Si è svolta ieri sera, a Trieste, la presentazione del libro "Scilipoti Re dei Peones" alla presenza dell'Onorevole Domenico Scilipoti. Finora del parlamentare siciliano, balzato agli onori della cronaca per la sua uscita dall'IDV per poter...

Si è svolta ieri sera, a Trieste, la presentazione del libro "Scilipoti Re dei Peones" alla presenza dell'Onorevole Domenico Scilipoti. Finora del parlamentare siciliano, balzato agli onori della cronaca per la sua uscita dall'IDV per poter soccorrere il Governo Berlusconi, si sapeva ben poco; anzi vedendolo nelle varie apparizioni televisive ci si aspettava uno man-show più che un politico che snoccioli idee e programmi.

Ed invece Scilipoti è risultato essere un fiume in piena di idee e proposte politiche, alcune innovative come quelle riguardanti le medicine non convenzionali, che mirano alla tutela della salute e dello sviluppo degli italiani. Parlando in terza persona, "perché così mi piace" ha affermato Scilipoti in risposta ad un giornalista, il parlamentare è passato dai temi riguardanti il signoraggio della banche e la tutela delle vittime dell'usura (anche bancaria) a quelli del nucleare e delle politiche economiche, dalla salvaguardia e la tutela ambientale alla necessità di rinnovo della classe politica italiana.

Quasi due ore d'intervento che hanno riscosso una buona risposta da parte del pubblico in sala; non sono mancate ovviamente le motivazioni che lo hanno portato, "per l'interesse degli Italiani e dello stato - dice Scilipoti - a garantire la sopravvivenza del Governo Berlusconi, in un momento così difficile per il paese e l'economia che, con una eventuale mancanza di guida politica, avrebbe portato a situazioni tragiche simili alla Grecia".

Ad introdurre la serata era stato Alessandro Gardossi, referente locale del Movimento di Responsabilità Nazionale fondato da Scilipoti, seguito dall'intervento dell'esponente del PDL Lorenzo Giorgi. Giorgi ha voluto sottolineare la particolarità del cambio di casacca dell'Onorevole Scilipoti che, a differenza del classico salto sul carro dei vincitori, in questo caso ha visto il parlamentare salire sulla barca che stava per colare a picco mentre altri "Fini and company per primi, già erano approdati nell'oscuro lido del terzo polo - dice l'esponente pidiellino - abbandonando la nave al suo destino, pur essendo stati eletti sotto un simbolo che riportava chiaramente il nome del Comandante di quella nave, cioè Silvio Berlusconi". Giorgi ha snocciolato poi un'attenta, e polemica, analisi politica sugli ultimi due anni del centro destra a Trieste, definendo "Irresponsabili i comportamenti che hanno portato alla spaccatura dell'area moderata cittadina e che hanno permesso - dice Giorgi - a Cosolini di vincere le elezioni pur prendendo meno voti dell'allora sconfitto Rosato nel 2006."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo Scilipoti che non ti Aspetti. Il Parlamentare dei Responsabili Ieri in Citta'.

TriestePrima è in caricamento