Venerdì, 24 Settembre 2021
Politica

M5s, Sergo: «Tav inutile, si Sfruttino Potenzialita' Linea attuale»

«La rete attuale potrebbe sopportare un traffico 4-5 volte superiore a quello attuale» «Per anni la disinformazione sull'opera non ha mai permesso ai cittadini di capire veramente cosa stia accadendo, così come in molti non hanno mai potuto...

«La rete attuale potrebbe sopportare un traffico 4-5 volte superiore a quello attuale»

«Per anni la disinformazione sull'opera non ha mai permesso ai cittadini di capire veramente cosa stia accadendo, così come in molti non hanno mai potuto leggere i documenti del progetto. Per questo stiamo organizzando altre serate come quelle di venerdì e sabato che ci hanno visto a contatto con i cittadini di Monfalcone e Pordenone per spiegare le carenze documentali di cui parla la Giunta Serracchiani, i possibili impatti devastanti sul nostro territorio e sul Carso, ma anche e soprattutto 'l'inutiliTAV' di un'opera, il cui valore supera quello di due finanziarie regionali». Con queste parole il consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle Cristian Sergo spiega le ragioni della forte contrarietà all'opera.

«Non abbiamo mai messo in dubbio che il porto di Trieste debba esser potenziato e così il traffico merci ma, dati alla mano presentati da Rfi, abbiamo scoperto che al momento ci sono una ventina di treni merci che escono dal capoluogo e che l'attuale linea ne può contenere tranquillamente una novantina, sopportando un traffico 4-5 volte superiore a quello attuale - afferma Sergo -. Per anni si è usato il termine TAV per ingannare i cittadini della nostra regione facendo loro credere che la nuova linea sarà simile a quella che permette di collegare Roma e Milano in sole tre ore, invece così non sarà. L'attuale progetto - precisa - prevede infatti una linea ferroviaria che raggiungerà al massimo i 250 km orari in alcune tratte e solo 200 km orari in altre. È la stessa Rfi che parla di corridoio a vocazione merci e che i benefici per i passeggeri e i pendolari saranno trascurabili».

«Abbiamo già visto una situazione simile nel Consiglio comunale di Trieste e sinceramente speravamo di non dover assistere ancora a una cosa del genere: o si è favorevoli o si è contrari al progetto - attacca ancora Sergo -. Ora siamo preoccupati e vorremmo sapere che voce avremo a Roma quando si dovrà dare il via all'opera. Se la Giunta Serracchiani non sapeva esprimere un parere poteva dar voce alle amministrazioni locali che si sono espresse in maniera pressoché unanime, dando un parere negativo al progetto, altrimenti, come al solito, bastava ascoltare gli elettori che - conclude - hanno votato un programma elettorale in cui in maniera forte e chiara non c'era scritto forse, ma c'era scritto che nel nostro territorio non parliamo più di TAV per la carenza dei finanziamenti e per l'assenza di una politica integrata del trasporto transalpino e transfrontaliero».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

M5s, Sergo: «Tav inutile, si Sfruttino Potenzialita' Linea attuale»

TriestePrima è in caricamento