menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferriera, Ussai (M5s): «Serracchiani promuova urgentemente la chiusura dell'area a caldo»

Il gruppo del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale ha presentato alle altre forze politiche una proposta di mozione che recepisce integralmente le richieste dei comitati e le rafforza ulteriormente con altri due impegni

«Ringraziamo i rappresentanti dei comitati del presidio per aver rappresentato alla politica regionale il problema irrisolto della Ferriera e soprattutto per la tenacia dimostrata nel continuare a essere in piazza, animando il presidio 24 ore su 24. Purtroppo erano presenti solo i consiglieri della minoranza che hanno risposto alla richiesta, fatta alla politica in maniera trasversale, di ascoltare la voce dei cittadini e di impegnare la presidente della Regione Debora Serracchiani a riconoscere l'urgenza di un incontro con la propriet? Arvedi e di chiedere la revisione dell'Aia. Peccato che le forze di maggioranza non siano state coinvolte in modo adeguato, forse, a causa di una organizzazione un po' frettolosa dell'incontro».

A dichiararlo è il consigliere regionale del M5S Andrea Ussai, che aggiunge:A ogni modo, tutte le forze politiche presenti si sono dimostrate disponibili a sottoscrivere congiuntamente l'impegno proposto dai rappresentanti dei comitati».

Contestualmente, il gruppo del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale ha presentato alle altre forze politiche una proposta di mozione che recepisce integralmente le richieste dei comitati e le rafforza ulteriormente con altri due impegni: con il primo chiede alla presidente Serracchiani di promuovere urgentemente, anche mediante la rinegoziazione dell'accordo di programma, la chiusura progressiva dell'area a caldo dell'impianto siderurgico, fissando un puntuale e stringente cronoprogramma, visto che gli interventi finora eseguiti non hanno sortito gli effetti sperati, al punto che la Regione è stata costretta a emettere una diffida per imporre ad Acciaieria Arvedi-Siderurgica Triestina una riduzione della produzione per rientrare nei valori obiettivo per la polverosit? stabiliti dall'Aia; con il secondo impegno chiede, inoltre, di tutelare gli attuali livelli occupazionali della Ferriera nel processo di riconversione industriale, sfruttando le prospettive di sviluppo relative al porto di Trieste createsi recentemente con la firma dei decreti attuativi del Porto franco e la previsione di ingenti investimenti in seno al progetto Via della seta.

«Sulla Ferriera - conclude Ussai - saranno quindi depositate due mozioni, una del MoVimento 5 Stelle e una del centrodestra: siamo sicuri che durante la discussione in Aula troveremo una convergenza, auspicando che anche i consiglieri di maggioranza possano aderire a un testo che non crei ulteriori divisioni, ma che cerchi concretamente di risolvere il problema».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

'Enoteche d'Italia': la guida del Gambero Rosso premia anche Trieste

social

Nasa: arriva la prima foto panoramica di Marte

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento