Matrimoni gay, Everest Bertoli (FI): «Cosolini Dottor Stranamore»

Il capogruppo di Forza Italia al Comune di Trieste, Everest Bertoli, definisce Dottor Stranamore il sindaco di Trieste, Roberto Cosolini. «Quel che mi rammarica è che Trieste continua ad essere ostaggio di questa politica fai-da-te improvvisata a discapito di cittadini sempre più amareggiati»

In una nota, il capogruppo di Forza Italia al Comune di Trieste, Everest Bertoli sulla polemica "matrimoni gay": « Appare come un atto ideologico, mediatico ed esulante dalle competenze di un primo cittadino, oltre che illegale.

Ogniqualvolta Cosolini viene messo nelle condizioni di fare di testa propria si genera confusione e una approssimazione tale da scoraggiare ancora di più i triestini esasperati ormai in balia di un sindaco che vive in un mondo tutto suo, in cui se la canta e se la suona a suo piacimento, senza ascoltare le loro reali esigenze.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quel che mi rammarica è che Trieste continua ad essere ostaggio di questa politica fai-da-te improvvisata a discapito di cittadini sempre più amareggiati. Invece di vestire i panni del Dottor Stranamore il Sindaco si occupi una volta per tutto delle questioni di sua competenza e lasci fare ad altri il proprio lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fotografa i bambini e poi scappa su un’auto blu: la segnalazione parte dal Carso

  • Rifiuta le sue avances e lui le sputa addosso: sconcerto in piazza Libertà

  • Blitz di CasaPound in Consiglio sull'immigrazione, consigliere leghista: "Ai migranti sparerei"

  • Covid-19: quattro nuovi casi in Fvg, salgono i ricoverati in terapia intensiva

  • Un contagio a Trieste, sei in Fvg di cui cinque d'importazione

  • L'inferno di Beirut, parlano i libanesi di Trieste: "Una tragedia, il primo pensiero per parenti e amici"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento