Melara: bocciata mozione M5S sulla Polizia locale nei camminamenti

"Per sanzionare coloro che, illecitamente, scorrazzano nei camminamenti costringendo i residenti a subire rumori e inquinamento da scarichi, a schivare i veicoli e a rinunciare a poter passeggiare in tranquillità"

"Un contratto che permette alla Polizia locale di intervenire all'interno del quadrilatero di Melara per sanzionare coloro che, illecitamente, scorrazzano nei camminamenti costringendo i residenti a subire rumori e inquinamento da scarichi, a schivare i veicoli e a rinunciare a poter passeggiare in tranquillità". Questo avrebbe previsto la mozione presentata dai consiglieri circoscrizionali del M5S Stefano Fonda, Rosanna Pinna e Alessandra Richetti nella VI Circoscrizione di Trieste. Mozione "bocciata" congiuntamente da destra e parte del PD, con cui si chiedeva alla giunta comunale "che l'accordo siglato nel lontano 2002 dalla giunta Dipiazza con ATER, con tanto di bolla notarile, venisse finalmente attuato".

"Le formazioni politiche che da quell'epoca in avanti hanno sempre guidato il Comune - continuano i pentastellati - si oppongono a richiedere che si metta in pratica ciò che loro avevano firmato e mai attuato. Da gennaio siamo in attesa di risposte prima dal vicesindaco Pierpaolo Roberti e ora dal suo sostituto Paolo Polidori. Invano! Forse chi, contro se stesso, ha bocciato la nostra mozione non sa che un atto pubblico di tale ufficialità, insieme alla convenzione dell'89 che già definiva le responsabilità, rimane valido a prescindere dalla votazione contraria”. E come se il Dipiazza di oggi smentisse il Dipiazza di ieri, quasi a colpire gli abitanti del Quadrilatero e non volendo rispettare un contratto in vigore.

“Se le vie amministrative vengono rinnegate - concludono i consiglieri del M5S – sarà cura del MoVimento 5 Stelle individuare altri strumenti: non è ammissibile lasciare campo libero a possibili gravi incidenti!”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tuiach porta in tribunale Parisi ma perde la causa

  • Sara Gama corregge giornalista di Sky: "Trieste è in Venezia Giulia"

  • Brutto incidente in superstrada, due persone a Cattinara

  • Brutto incidente in via Costalunga, un ferito

  • Uccise Nadia Orlando: si suicida dopo la condanna a 30 anni

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

Torna su
TriestePrima è in caricamento