Venerdì, 24 Settembre 2021
Politica

Menis, M5S: «No alla ricapitalizzazione di Mediocredito, Fondazione non butti via i soldi triestini»

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

«La Fondazione CRTrieste non partecipi all'aumento di capitale di Mediocredito, non si possono buttar via altri soldi del territorio triestino per tener in piedi un carrozzone morto e sepolto come la banca del Friuli Venezia Giulia». È questo il pensiero di Paolo Menis, candidato sindaco M5S a Trieste.

La Fondazione, soggetto nato nel 1992 dalla storica Cassa di Risparmio di Trieste, detiene infatti il 30% del capitale sociale di Mediocredito Fvg. «Oltre alla vendita di crediti incagliati, è evidente che la Regione Fvg vuole ricapitalizzare Mediocredito. Lo faccia ma non bastoni doppiamente il territorio giuliano coinvolgendo la Fondazione CRTrieste nell'aumento di capitale» prosegue Menis.

Infine il candidato sindaco ricorda i problemi di bilancio della Fondazione. «Già nel 2013 ha dovuto svalutare di 71 milioni di euro le proprie partecipazioni. Nel bilancio 2014 non sono apparse altre svalutazioni, tuttavia la differenza fra i valori iscritti a bilancio e quelli di mercato (o del valore del patrimonio netto delle società partecipate) erano altrettanto consistenti: 74 milioni».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Menis, M5S: «No alla ricapitalizzazione di Mediocredito, Fondazione non butti via i soldi triestini»

TriestePrima è in caricamento