rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Guerra e migrazioni / Barriera Vecchia - Città Vecchia / Piazza Unità d'Italia

Migranti: verso un contributo per i profughi ospitati dai privati

Lo ha dichiarato il presidente del Fvg Massimiliano Fedriga: "Stiamo lavorando a una misura che sarà valida per tre mesi, per venire incontro alle famiglie che ospitano. Importante distinguere tra rotta balcanica e profughi Ucraini"

"Stiamo lavorando per dare un contributo ai profughi che vengono ospitati da privati, per tre mesi. È utile per non gravare dal punto di vista economico sulle famiglie ospitanti, con la consapevolezza che sarà un’accoglienza limitata nel tempo, perché non possiamo pensare che dei privati accolgano per tanto tempo queste persone". Lo ha dichiarato il presidente del Fvg Massimiliano Fedriga a margine della visita a Trieste del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. 

"Oggi il numero di profughi dall'Ucraina è gestibile a livello nazionale - ha spiegato Fedriga - ma ci preoccupa la sommatoria con l’immigrazione proveniente dalla rotta balcanica e dal Mediterraneo. Oltretutto bisogna avere consapevolezza che i due percorsi devono essere ben distinti, soprattutto per quanto riguarda i minori stranieri non accompagnati. Dall’Ucraina arrivano minori dai 6 ai 14 anni circa, dalla rotta balcanica e dal Mediterraneo arrivano sedicenti 17enni che in realtà sono maggiorenni. Non possiamo pensare di mischiare i due percorsi, dobbiamo tutelare al massimo le persone che scappano dalla guerra".

Il presidente ha dichiarato che "Oggi c'è stato un incontro con la Conferenza delle Regioni e la riunione per la prossima ordinanza che firmerà il capo della Protezione civile. Stiamo lavorando per mettere in campo i sistemi per l’esigenza del momento, ma potrem modificarla a seconda delle esigenze. Oggi viviamo principalmente una situazione di persone che vengono accolte dai privati e abbiamo una parte minoritaria accolta come sistema pubblico. Se la situazione dovesse andare avanti queste percentuali si invertiranno e dovremo essere pronti ad accogliere sapendo che il sistema della parte ricettiva ha tempi limitati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti: verso un contributo per i profughi ospitati dai privati

TriestePrima è in caricamento