Politica

Migranti, Zilli (Ln) «Serracchiani è ormai diventata buonista a giorni alterni»

La consigliera regionale della Lega Nord,Barbara Zilli, commenta le dichiarazioni della Presidente Serracchiani, per cui i flussi di immigrati andrebbero arginati

 «Serracchiani sugli immigrati è ormai diventata buonista a giorni alterni: se elettoralmente conviene, ecco che appaiono proclami contro l’immigrazione incontrollata, quando invece è chiamata alla prova dei fatti, diventa nuovamente buonista». Così Barbara Zilli (LN) commenta le dichiarazioni della Presidente Serracchiani, per cui i flussi di immigrati andrebbero arginati.

«Non si possono obbligare i comuni ad accogliere – dice Zilli – un concetto che abbiamo ribadito più volte. La situazione nelle città è insostenibile? Bene, la soluzione non è mandare gli immigrati nei comuni, anche rivolgendosi ai privati, ma arginare davvero i flussi all’origine». Per Zilli infatti «è necessaria quanto prima una stretta sulle presenze, poiché siamo costantemente fuori quota: non è più possibile sopportare questo peso».

«Cosa ha fatto Serracchiani per far rispettare la quota già alta assegnata alla nostra regione? – si chiede Zilli – abbiamo una quota alta, infatti, perché non si tiene conto dei numerosissimi arrivi via terra dal valico di Tarvisio e la Presidente non ha fatto nulla per farla rispettare, figuriamoci per ridurla». «Si tratta dell’ennesima uscita che ha il sapore di uno spot elettorale e che segue la letterina inviata a Minniti qualche mese fa. Alla prova dei fatti, però, Serracchiani poco o nulla ha fatto per risolvere una situazione che, ripeto, non è più emergenziale ma cronica – chiosa Zilli - la Presidente dovrebbe pensare al bene dei friulani anziché predicare l’accoglienza ai comuni che, anche per colpa delle scellerate riforme da lei imposte, sono in estrema difficoltà».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, Zilli (Ln) «Serracchiani è ormai diventata buonista a giorni alterni»

TriestePrima è in caricamento