Politica

Minniti a Trieste, Silp Cgil: «Basta polemiche, rapporto popolazione-forze dell'ordine tra i più alti in Italia»

«Dimostrando ancora una volta di non comprendere appieno il significato delle parole, c'è chi si lancia in critiche alle dichiarazioni del ministro»

«Dimostrando ancora una volta di non comprendere appieno il significato delle parole, c'è chi si lancia in critiche alle dichiarazioni del ministro Minniti, il quale durante l'incontro ha auspicato (e annunciato) maggior COORDINAMENTO sul territorio, anche attraverso la stipula di appositi protocolli». Così dichiara il segretario regionale del sindacato Silp Cgil Michele Tarlao a proposito della visita del ministro a Trieste: «Pensando di essere gli unici detentori delle politiche criminali e di sicurezza del Paese, dopo aver criticato l'operato di una magistratura che applica (ci piaccia o no) le regole previste dalle norme vigenti, scoperchia la pentola di acqua calda, continuando a predicare il solito mantra della mancanza di personale, equipaggiamenti, ecc., come se le altre organizzazioni sindacali della Polizia non facessero nulla in proposito».

«Purtroppo, al di là dell'ineluttabile incedere dell'età dei colleghi e dei fisiologici pensionamenti - prosegue il segretario regionale -, ci troviamo sicuramente a soffrire dello scarso turn over provocato dalle scelte di governi a loro "amici" e che i governi del partito dell'antipolizia, con le difficoltà note a tutti, hanno (e stanno cercando) di ridurre. La nostra città (e la nostra regione) rispetto ad altre zone del paese, ha un rapporto popolazione-forze dell'ordine tra i più alti e così è. Quello che il #SilpCgil continua invece ad auspicare è una maggiore organizzazione ed un migliore impiego delle forze a disposizione, anche attraverso il miglioramento degli strumenti di coordinamento, auspicati proprio dal nostro Ministro».

«Sul tema del controllo dei flussi migratori - conclude Tarlao - è stato invece auspicato un maggior utilizzo degli strumenti di monitoraggio europei a garanzia dell'effettivo e corretto utilizzo degli aiuti destinati all'Africa, nel rispetto dei principi e delle tutele dei diritti umani. Siamo contenti che l'amministrazione comunale abbia sottolineato l'importanza che la scuola allievi agenti di Trieste riveste per la città, ma ci farebbe altrettanto piacere che quest'amministrazione, così sensibile al tema della sicurezza, dimostrasse altrettanta sensibilità, ad esempio, nella manutenzione delle tanto decantate telecamere di sorveglianza (a gestione comunale) il cui frequente mancato funzionamento, di certo non aumenta l'efficacia della sicurezza urbana».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minniti a Trieste, Silp Cgil: «Basta polemiche, rapporto popolazione-forze dell'ordine tra i più alti in Italia»

TriestePrima è in caricamento