rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Politica

Parco di Miramare, Rovis (TP): «Manutenzione costante, necessario ticket d'ingresso»

Lo rileva in una nota Paolo Rovis, capogruppo di Trieste Popolare in Consiglio comunale: «Sollecitata l'introduzione di un ticket per i turisti. Già proposta nel 2011 per generare fondi da destinare unicamente alla cura del sito»

«Bene il passaggio della gestione del Parco di Miramare da Roma al Comune di Trieste. Uno dei beni turistici più preziosi della città è meglio venga gestito da amministratori locali scelti dai cittadini, anziché da una distante e afona burocrazia ministeriale».

Lo rileva in una nota Paolo Rovis, capogruppo di Trieste Popolare in Consiglio comunale, da mesi fortemente impegnato a sollecitare interventi per risolvere la disastrosa situazione del Parco di Miramare.

«Attenzione - spiega Rovis - , però: la manutenzione deve venire eseguita costantemente affinché il sito si presenti sempre con il massimo splendore. Servono quindi denari e serve disporne con regolarità. Per questo va introdotto un ticket d'ingresso per i turisti. Di entità modesta ma che, dato l'elevato numero di visitatori, genererebbe risorse consistenti da destinare unicamente alla cura del Parco». rovis fb-2

«Si tratta - continua la nota -  di un provvedimento che Paolo Rovis, all'epoca assessore al Turismo con la giunta Dipiazza, aveva sollecitato fin dal 2011, quando aiuole e vialetti erano in ordine ma già si prospettava la necessità futura di interventi straordinari».

«Spiace - conclude -  che dall'epoca si siano susseguite tante parole e pochi fatti ma se il ministro Franceschini, mercoledì a Trieste anche per verificare le condizioni del Parco di Miramare, acconsentisse al passaggio di competenze al Comune, potrebbe essere l'inizio di una nuova, bella stagione per Miramare e per Trieste».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco di Miramare, Rovis (TP): «Manutenzione costante, necessario ticket d'ingresso»

TriestePrima è in caricamento