Domenica, 24 Ottobre 2021
Politica

Mendicanti molesti, Camber (Fi): «Anziani e madri con bimbi continuamente importunati»

Il consigliere comunale Piero Camber (Forza Italia), unitamente ai consiglieri Vincenzo Rescigno (Lista Dipiazza), Paolo Polidori (Lega Nord) e Claudio Giacomelli (Fratelli d'Italia), presenteranno una mozione urgente al sindaco per il problema dei finti mendicanti e dei venditori «itineranti»

Sarà presentata nella prossima seduta del Consiglio comunale di Triese una mozione urgente che ha come primo firmatario Piero Camber e che riguarda il fenomeno dei mendicanti molesti e dei c.d. venditori "itineranti".

Nella mozione si prende «atto che ormai transitare per il centro città o sedersi al tavolino di un bar comporta il fatto di venire molestati di continuo da falsi mendicanti professionisti e da venditori "itineranti". Persone che importunano verbalmente ma anche fisicamente, soprattutto le persone anziane e le madri con bambini piccoli, consideranto che si tratta di persone spesso note, perchè presenti da anni sul territorio e che vivono delle paure altrui».

Il consigliere comunale Piero Camber (Forza Italia), unitamente ai consiglieri Vincenzo Rescigno (Lista Dipiazza), Paolo Polidori (Lega Nord) e Claudio Giacomelli (Fratelli d'Italia), invita il sindaco Roberto Dipiazza «ad emettere, d'intesa con la Prefettura e le Forze dell'ordine, un'apposita ordinanza finalizzata ad allontanare i falsi mendicanti che quasi sempre appartengono a gruppi professionisti organizzati. Di richiedere inoltre alla Guardia di Finanza di effettuare verifiche sui venditori "itineranti" e in particolare sui registri contabili di coloro che forniscono la merce da porre in "vendita"».

Infine si «richiede una campagna di informazione, affinchè la gente offra direttamente del cibo a chi ne ha bisogno ed eroghi contributi alle Associazioni di volontariato che relamente operano nel sociale a Trieste; il Comune dovrebbe raccoglierne le disponibilità, indicandone nomi e recapiti in città. Queste associazioni potrebbero anche raccogliere fondi sulle pubbliche vie e piazze, esponendo copia dell'accordo con il Comune. Un tanto così da evitare donazioni dirette in denaro, che troppo spesso rischiano di contribuire ad arricchire organizzazioni criminali che sfruttano le miserie altrui».
.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mendicanti molesti, Camber (Fi): «Anziani e madri con bimbi continuamente importunati»

TriestePrima è in caricamento