Martedì, 22 Giugno 2021
Politica

Motosoccorso, Cavazzini: «Netto risultato favorevole del sondaggio su "Te son de Trieste se..."»

Il consigliere forzista che ha presentato la mozione per la richiesta di proroga a tutto il 2017 del servizio: «Appare evidente come la stessa popolazione abbia "azzerato" ogni perplessità»

A seguito della presentazione della mozione di Forza Italia a firma dei consiglieri Camber e Cavazzini, volta a impegnare il sindaco e gli assessori competenti a intercedere presso la Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste (Asuits) al fine di prorogare/rinnovare o comunque stipulare una convenzione con la Ase Onlus che possa garantire il servizio di 118 motosoccorso alla cittadinanza, è stata convocata la I commissione consiliare per il giorno 26 ottobre scorso in cui si è discussa la problematica, coinvolgendo sia appartenenti ai gruppi di maggioranza che di opposizione.

La presentazione della mozione era stata preceduta dalla proroga del servizio sino al 31 dicembre 2016 da parte del direttore generale Asuits Nicola Delli Quadri (poiché già dal 30 settembre la moto non avrebbe più percorso le strade cittadine). Il consigliere Cavazzini, al fine di ottenere il rinnovo annuale ha ribadito durante la seduta i vantaggi del servizio, ma, «riscontrate la contrarietà e/o le perplessità esposte da alcuni componenti della Commissione, ho ritenuto opportuno coinvolgere la cittadinanza proponendo, tramite la pagina Facebook “Te son de Trieste se...”, un sondaggio sull'utilità del mantenimento o meno del servizio suddetto - spiega il consigliere -. Dopo soli quattro giorni si riscontrano 354 voti favorevoli, 5 contrari e tre incerti. Appare evidente come la stessa popolazione abbia “azzerato” ogni perplessità».

andrea cavazzini-2«A titolo statistico - continua Cavazzini - si precisa che solo nel mese di settembre in 15 giorni effettivi di servizio, la moto118 è stata impiegata per ben 62 interventi evitando l'invio di 31 ambulanze rimaste così libere per altri interventi; nel mese di ottobre, in 12 giorni di servizio, gli interventi sono invece risultati 30 evitando, anche in questo caso, l'invio di 15 ambulanze. Rilevante è il fatto che la prestazione ha un costo irrisorio essendo previsto solamente un rimborso spese in base ai chilometri concretamente percorsi. In caso di condizioni meteo avverse il costo della moto è pari a zero. Infine, ed è un elemento significativo in caso i interventi in cui la tempestività permette la sopravvivenza dei pazienti, la moto118 ha un tempo medio di arrivo che si aggira tra 1 e 3 minuti nel centro cittadino e di 5, 6 minuti nella periferia. Stante il risultato del sondaggio - conclude il consigliere - appare evidente come i Triestini vogliano il servizio e Forza Italia, con i suoi rappresentanti Cavazzini e Camber, si farà portavoce concreta di tale volontà nel prossimo Consiglio Comunale che si terrà il 7 novembre».

sondaggio cavazzini motosoccorso-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Motosoccorso, Cavazzini: «Netto risultato favorevole del sondaggio su "Te son de Trieste se..."»

TriestePrima è in caricamento