Politica

Accoglienza, Lega all'attacco sulle residenze: «1500 in Municipio? La Prefettura aggiorni il Comune»

Mozione urgente presentata dai rappresentanti del Carroccio in Consiglio comunale

Lega Nord all'attacco per chiarire la situazione relativa alle residenze dei richiedenti asilo in città. A firmare una mozione urgente il capogruppo del Carroccio in consiglio comunale, Paolo Polidori, e i consiglieri Antonio Lippolis, Michele Claudio e Giuseppe Ghersinich: l'impegno del testo è quello che il sindaco «chieda alla Prefettura un immediato aggiornamento per conoscere quali siano le effettive dimore abituali dei richiedenti asilo di Trieste, quanti siano e di comunicare al ministero dell'Interno i dati che emergeranno».

Tutto nasce da alcuni dati fuoriemersi dalla famosa Commissione speciale sui migranti e l'accoglienza e dagli incontri avuti in Prefettura: «Abbiamo appurato che esiste un'enorme differenza fra il numero dei richiedenti asilo iscritti all'anagrafe comunale, cioè coloro che hanno eletto la residenza in Municipio, circa 1.500 persone - ha detto Polidori - e il numero reso noto dalla Prefettura pochi giorni fa, che non raggiungerebbe quota mille, fermandosi a 974».

Presente in conferenza stampa anche il presidente della Commissione, il forzista Everest Bertoli: «Possiamo superare la volontà della Prefettura di non fornire i dati che stiamo chiedendo, riferendoci alla legge che stabilisce che chi organizza il sistema di accoglienza dei richiedenti asilo deve trasmettere all'amministrazione comunale i dati della effettiva residenza delle persone alle quali garantisce assistenza».

Da aggiungere che la Commissione speciale ha ottenuto la proroga di ulteriori due mesi, votata dal Consiglio comunale con la contrarietà del Partito democratico e Maria Teresa Bassa Poropat, su richiesta dello stesso Bertoli per avere ancora dei dati al fine di chiudere la relazione finale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoglienza, Lega all'attacco sulle residenze: «1500 in Municipio? La Prefettura aggiorni il Comune»

TriestePrima è in caricamento