Politica

Natale, Cosolini: «Patetico affermare che "si riporta l'atmosfera natalizia"»

L'ex sindaco non contesta la scelta della doppia fila di alberi, ma le giustificazioni

«Trovo legittimo che sindaco e Amministrazione facciano le loro scelte per caratterizzare il Natale a Trieste (purché non si spendano follie...). Hanno scelto le file di alberi in piazza, a molti piacerà ad altri meno.... Io avevo fatto scelte diverse ma certo non contesterò la loro scelta. Ciò che invece trovo semplicemente patetico è che qualcuno dica che così facendo si "riporta l'atmosfera natalizia" come se negli anni passati fosse stata cancellata».

Polemico l'ex sindaco Roberto Cosolini sulle motivazioni che hanno indotto, o per lo meno sono state utilizzate per spiegare, le scelte del suo precedessore-successore Roberto Dipiazza sulle modalità di "addobbo" della città con il ritorno alla famosa piazza Unità con le due file di alberi di Natale al posto delle proiezioni sul Municipio.

«Potrei ricordare loro a proposito degli anni scorsi - continua Cosolini su Facebook -: la nuova veste del mercato natalizio, l'arrivo di quello francese, decine di concerti, animazioni ed eventi vari, l'accensione dell'albero donato da Forni di Sopra con il sindaco Lino Anziutti e una grande festa con gli amici di quella località, l'introduzione del concerto di Natale del Verdi ( nel 2014 con la Nona di Beethoven davanti a 5000 persone) e così via... ma forse basta ricordare come in migliaia e migliaia, triestini e non, siano rimasti incantati da..... Rivediamo queste immagini (video qui sotto)».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale, Cosolini: «Patetico affermare che "si riporta l'atmosfera natalizia"»

TriestePrima è in caricamento