No alle telecamere contro gli abusi, Piccin (Fi): «Grave errore del Pd»

«Evitare qualunque controllo, compresa la videosorveglianza, nelle strutture per soggetti deboli è come usare l'aspirina contro una malattia seria»

«Il Consiglio regionale ha perso l'occasione di impegnarsi per la sicurezza dei propri cittadini». Questo il commento di Mara Piccin, consigliere regionale di Forza Italia, alla bocciatura da parte della maggioranza della mozione per proteggere dagli abusi i bambini, gli anziani e i disabili discussa nell'Aula di piazza Oberdan.

«Negli ultimi tempi le esigenze di controllo e sicurezza sono divenute sempre più pregnanti in tutti gli aspetti della vita sociale. In un vasto clima di diffidenza e timore, assistiamo a inauditi e intollerabili casi di maltrattamenti perpetrati a danno di minori, anziani e disabili, tutti soggetti con evidenti situazioni di disagio, che si consumano all'interno di strutture, pubbliche e private, di cui sono ospiti. È necessario un intervento normativo che garantisca la sicurezza dei soggetti più deboli».

«L'aumento del numero di questi episodi, come ci ricordano recenti cronache, sottolinea la necessità e l'urgenza di attuare un sistema di controlli che garantisca la sicurezza di tali soggetti che si contraddistinguono per caratteri di particolare debolezza e assenza di difese. Per questo motivo ho depositato ancora nel giugno dello scorso anno una proposta di legge in materia e a livello nazionale il Parlamento se ne sta occupando».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La consigliera pordenonese conclude: «Il voto di oggi certifica che il Pd non ha il polso della situazione. Vuole risolvere un problema così delicato con la sensibilizzazione e la formazione, che sono sicuramente importanti. Ma evitare qualunque forma di controllo, compresa la videosorveglianza, nelle strutture che ospitano soggetti deboli sarebbe come utilizzare l'aspirina per la cura di una malattia grave. Totalmente inefficace oltre che dannoso. Forza Italia prende atto di ciò e fin da ora annuncia che chiederà di portare il tema in Commissione per gli approfondimenti necessari, oltre che per l'esame del provvedimento depositato».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in un fondo edile di via D'Alviano: muore schiacciato da un camion in manovra

  • Investita sulle strisce: 55enne in rianimazione

  • Violento nubifragio sulla città, ai Vigili del fuoco raffica di richieste d'aiuto

  • Soccorrono un giovane di 21 anni, operatori del 118 aggrediti con pugni e sputi

  • Incidente al bivio di Miramare: grave il motociclista

  • Stop al pesce fresco, anche a Trieste scatta il fermo pesca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento