Lunedì, 21 Giugno 2021
Politica

No a referendum, Fantin (Fi): «Serracchiani forte coi deboli, debole coi forti»

Lo rileva in una nota Nicoló Fantin, coordinatore regionale FI giovani Fvg

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Se dovessimo fare un bilancio di questi ultimi tre anni targati Serracchiani, non credo si possa trovare governo peggiore nella nostra storia locale.
Dalla riforma sanità, al l'immigrazione, alle Uti, fino ad arrivare all'omicidio premeditato e, aggiungo, colposo della democrazia.
La sinistra PD che tanto si proclama "democratica" a parole, nei fatti ha impedito a milioni di cittadini di esprimersi, attraverso referendum, su quello che è il tema più importante in assoluto: la sanità.

Serracchiani sapeva benissimo infatti che dare la parola ai cittadini avrebbe significato l'abrogazione di quell'orribile aborto di riforma sanitaria che aveva prodotto. fantin-2

Fatico a capire ancora oggi se quei consiglieri che hanno votato no abbiano o meno una coscienza e soprattutto come facciano, per una semplice questione di dignità, a rimanere seduti su quelle poltrone di palazzo Oberdan. In quella giornata di vero e proprio lutto per la nostra regione la politica ha dato il peggior schifo di sé e spero che gli elettori se ne ricordino alle urne.
Non penso di vivere su Marte se dico che il minimo comune denominatore di questi anni di malgoverno è riassumibile nell'affermazione "Serracchiani forte coi deboli, debole coi forti".

Tutt'altro. Credo semplicemente di raccontare la realtà, ciò che la gente ha vissuto e vive tutt'ora. Un'amministrazione incapace che non guarda in faccia a nessuno e che calpesta chiunque, a partire dai più deboli.

La sconfitta della sinistra nelle ultime amministrative non è altro che la dimostrazione plastica del fallimento di questo modello governativo.
Ora l'obiettivo del centrodestra deve essere quello di liberare la nostra regione dalle mani fatali di questi signori, presentandosi unito con un candidato presidente credibile e con liste pulite, innovative e rinnovate per dare risposte alla nostra gente.

Nicoló Fantin,
Coordinatore regionale FI giovani Fvg

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No a referendum, Fantin (Fi): «Serracchiani forte coi deboli, debole coi forti»

TriestePrima è in caricamento