Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

Nomina Paoletti, Riccardi (Fi): «Nessun attacco a infermieri, solo domande puntuali»

«Il dottore ha usufruito della laurea pagata dall’Azienda Sanitaria, cosa per la quale è stata emessa una condanna per danno erariale»

«Sarei proprio curioso di conoscere che ne pensano gli oltre 20 mila operatori che chi mi attacca dice di rappresentare su quanto è avvenuto con la nomina del dottor Paoletti a direttore di struttura complessa. Ho chiesto, credo legittimamente, spiegazioni su quella nomina. Perché nessuno risponde alle mie puntuali domande?». Lo dichiara il capogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale Riccardo Riccardi.

«Nessuno vuole mettere in discussione l’importanza ed il valore delle professioni sanitarie - chiede l'esponente di Forza Italia -, parliamo delle nomine. È scomodo chiedere conto della nomina del dottor Paoletti a primario? È urlare, domandare se si tratta dello stesso professionista molto impegnato nel Partito Democratico e strenuo sostenitore della riforma sanitaria? Si entra a gamba tesa quando si chiede se si tratti di uno degli stessi professionisti che hanno usufruito della laurea pagata dall’Azienda Sanitaria, cosa per la quale la Corte dei Conti ha emesso una condanna per danno erariale nei confronti del direttore generale? È fare polemica se quel direttore generale si chiama Franco Rotelli che oggi presiede la commissione sanità del consiglio regionale? Tutto questo significa gettare discredito sulle professioni sanitarie o dimostra un’occupazione partitocratica che sta facendo della sanità carne da macello

«Prima di fare tutte le considerazioni come quello che ho letto, il dottor Sirotti, che non ho il piacere di conoscere, risponda puntualmente e pubblicamente alle mie domande», conclude Riccardo Riccardi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nomina Paoletti, Riccardi (Fi): «Nessun attacco a infermieri, solo domande puntuali»

TriestePrima è in caricamento