Nue 112, Ussai (M5S): "Gravi disservizi, Riccardi non mantiene promesse"

Preoccupanti per il pentastellato i tempi di intervento dei soccorsi con l'istituzione della centrale unica, oltre al problema dei tablet che si bloccano. "Centrodestra in continuità con Serracchiani"

"Continuano le segnalazioni da parte dei cittadini sui disservizi, eppure da quando è finita la campagna elettorale non si parla più di Nue 112, non ne si trova traccia neanche nel testo della riforma". Queste le parole del consigliere regionale pentastellato Andrea Ussai ai microfoni di Telequattro. Parlando dei tempi d'intervento il consigliere dichiara: "Sono riuscito ad avere i dati sul rispetto della normativa dei cosiddetti 8 minuti nell'area urbana e, confrontanto i primi mesi dell'attivazione della centrale unica rispetto agli anni precedenti, si è quasi dimezzato il rispetto della normativa. Relativamente ai codici rossi e gialli a Trieste il rispetto degli 8 minuti è sceso dal 38% del 2014 al 31% del 2016, fino al crollo del 2017 al 16%".

Nue 112: malore in farmacia, l'ambulanza arriva dopo un'ora 

"In linea con Serracchiani"

Ussai sostiene poi che "Da Riccardi mi aspetto risposte chiare, finora promesse generiche e nulla di concreto. Mi sembra anzi di vedere continuità con quanto fatto dalla giunta Serracchiani". Tra le promesse dell'assessore alla salute citate dal pentastellato viene citata quella di "affiancare la chiamata diretta agli infermieri, quindi al 118, oppure sostituire l'operatore laico con gli infermieri, che comporterebbe però un aumento notevole del personale in centrale. Naturalmente bisogna fare un investimento importante in tecnologia, i tablet che sono stati forniti non funzionano, i programmi continuano a bloccarsi (anche in questo mese) e impedendo agli operatori di ricevere ed effettuare chiamate al di fuori della centrale"

Nue 112, Riccardi: "Non si torna indietro, miglioriamo modello esistente"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Dito medio e "dentro no son proprio andà", pluripregiudicato di Muggia ai domicilari

  • Roma boccia l'abbattimento della Tripcovich, Dipiazza su tutte le furie: "Oggi me ne andrei dall'Italia"

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

Torna su
TriestePrima è in caricamento