Nue112, Fsi-Usae: «Call center è fallimento di una politica ottusa»

Dall'incontro a Roma organizzato da Laura Stabile è emersa la necessità di «modificare in tempi brevi l'organizzazione, per evitare altri disagi e disservizi»

Si sono conclusi a Roma nella prestigiosa sala degli atti parlamentari del Senato, i lavori del convegno/dibattito organizzato dalla senatrice Laura Stabile, dall' onorevole Polverini e dal gruppo di Forza Italia sul tema del NUE112 ed al quale la segreteria territoriale FSI-USAE di Trieste ha partecipato attivamente con i suoi dirigenti Modica Matteo e Enrico Viezzoli.

Dall' incontro è emersa la necessità di «modificare in tempi brevi l'organizzazione del NUE112 - spiegano Modica e Viezzoli - perchè allo stato attuale non è in grado di soddisfare i bisogni e  le reali necessità dei cittadini provocando invece disagi e disservizi. Quanto emerso durante i lavori, ci conferma purtroppo che le nostre azioni di lotta nel corso degli anni non erano strumentalizzazioni fini a se stesse, come qualcuno semplicisticamente cercava di delegittimarci, ma piuttosto osservazioni concrete che ora dimostrano come avevamo ragione». 

«Il call center NUE112 è un fallimento di una politica ottusa che non ha voluto ascoltare le parti sociali ed i professionisti, attaccandoli piuttosto che recependone le osservazioni - continuano Modica e Viezzoli nella nota -  e nel corso dell'  intervento alla biblioteca del  Senato abbiamo chiesto che  si ponga in essere ogni azione utile a riavvicinare il sistema di soccorso ai cittadini e che si superino le evidenti criticità, adoperandosi per valorizzare tutte le componenti professionistiche del soccorso, investendo in infrastrutture e tecnologie e personale qualificato. Perchè è fondamentale che il servizio di emergenza garantisca l'immediatezza e l'efficacia del soccorso e provvederemo ad avviare un confronto con l'Assessore Riccardi anche per quanto concerne la struttura del 118 regionale», concludono i due sindacalisti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

Torna su
TriestePrima è in caricamento