Politica

«Occupazione, dati shock: regione fanalino di coda in Italia»

Questo il commento del capogruppo di Forza Italia, Riccardo Riccardi, sui numeri del lavoro in regione resi noti dall'Istat ed elaborati dall'Ires: «Ultimi tre mesi del 2014 in regione hanno fatto segnare vero e proprio crollo di occupati»

«La fine del 2014 nell'ultimo trimestre sul fronte dell'occupazione parla chiaro purtroppo, ed è in linea con tutto l'anno da poco trascorso: il Friuli Venezia Giulia risulta essere il fanalino di coda in Italia, dove il dato sugli occupati invece marca il segno positivo».

Questo il commento del capogruppo di Forza Italia, Riccardo Riccardi, sui numeri del lavoro in regione resi noti dall'Istat ed elaborati dall'Ires.

«Gli ultimi tre mesi del 2014 in Friuli Venezia Giulia - dice Riccardi - hanno fatto segnare un vero e proprio crollo del numero degli occupati, che rispetto allo stesso periodo del 2013 sono scesi del 2,9%. Un dato record che non veniva toccato dal 2003. Ma soprattutto una tendenza che ci pone al vertice nazionale in senso negativo, dove invece si è registrata una crescita dello 0,7%».

«Stesso andamento sui dati dell'anno completo - spiega Riccardi - dove la Regione è in terreno negativo (-0,1%) rispetto al 2013. Anche inRiccardi questo caso il Friuli Venezia Giulia è in contrapposizione al confronto con il Nordest (+0,7%) e con il dato nazionale (+0,4%)».

«Di fronte a questi numeri - attacca Riccardi - ci chiediamo quali siano stati dunque gli effetti delle politiche regionali sul lavoro, vista l'oggettiva evanescenza di una giunta che ci ha riempito di annunci e di parole, ma che a fatti sta a zero»

«La Presidente Serracchiani - continua Riccardi - ha scelto una strategia difensiva, che si è limitata a subire la crisi, senza aggredirla e contrastarla. Non si sono usate politiche attive di rilancio, ma un notarile adempimento di strumenti di sostegno al reddito. Misure insufficienti dunque, come i numeri sull'occupazione dimostrano - conclude -  e che posizionano il Friuli Venezia Giulia all'ultimo posto in Italia» 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Occupazione, dati shock: regione fanalino di coda in Italia»
TriestePrima è in caricamento