menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omero pd: " per Evitare lo Stallo sul Bilancio Potremmo non Far Partecipare un Consigliere pd al Voto"

Conferenza stampa dell'opposizione quest'oggi che ha confermato l'insoddisfazione per il bilancio presentato dal centrodestra e non approvato nella serata di sabato. Per primo a preso la parola Alfredo Racovelli dei Verdi che ha confermato la sua...

Conferenza stampa dell'opposizione quest'oggi che ha confermato l'insoddisfazione per il bilancio presentato dal centrodestra e non approvato nella serata di sabato.

Per primo a preso la parola Alfredo Racovelli dei Verdi che ha confermato la sua critica ad un bilancio non condiviso con il territorio ma frutto di strategie e tattiche che poco hanno a che fare con il bene della città.
" I soliti rais locali come Paniccia o la Monassi gestiscono i milioni di euro per l'amministrazione del territorio secondo logiche che non condividiamo - ha detto Racovelli - ma visto che la prossima amministrazione sarà di centrosinistra ripristineremo la partecipazione e la condivisione ma soprattutto le risorse per il welfare ". Il consigliere Roberto De Carli dei Cittadini ha sottolineato che in 10 anni di gestione del comune da parte del centrodestra nulla è cambiato; il problema della ferriera non è stato risolto, il piano regolatore resta quello di Illy, il piano del traffico sarà materia del prossimo sindaco.
De carli ha rimarcato il fatto che tutto ciò che è accaduto in questi anni di gestione dellla città da parte del centrodestra è stato solo per il frutto di aggregazioni di interessi che poco hanno a che fare con i problemi della città.

Emiliano Edera della lista Primo Rovis ha sottolienato la coerenza che da 5 anni manifesta con il proprio voto insieme all'opposizione.

Iztok Furlanic di Rifondazione è andato giu duro, evidenziando che il reddito da cittadinanza è sparito e questo grazie al centrodestra. Inoltre questa mministrazione - a detta di Furlanic - ha rinunciato a richiedere fondi europei legati alla transnazionalità sempre per una sorta di repulsione per tutto ciò che potrebbe coinvolgere la vicina Slovenia o la sua minoranza nel nostro territorio.

La tirata finale l'ha fatta Fabio Omero capogruppo del Pd in Consiglio Comunale che evidenziando lo sfilacciamento della maggioranza, e ringraziando i colleghi dell'opposizione per la coerenza dimostrata ha lanciato l'idea, per senso di responsabilità, di non far partecipare al prossimo voto in consiglio comunale, un consigliere del Pd per consentire l'approvazione del più importante documento di programmazione di un'amministrazione comunale e visto che la maggioranza potrebbe avere difficoltà nel farlo approvare.

La proposta ha colto tutti i rappresentanti presenti impreparati e sinceramente abbiamo riscontrato qualche imbarazzo.

Furlanic si è detto contrario, così come spiazzati erano De Carli, Edera e Racovelli che si riservano ulteriori commenti.



Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Report Iss, Riccardi: "In Fvg dati da zona gialla"

  • Cronaca

    Draghi approva il nuovo decreto: resta il coprifuoco alle 22

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento