Domenica, 21 Luglio 2024
Politica

Panontin: «Riforma regionale enti locali non prevede esuberi di personale»

Lo ha ribadito ieri l'assessore regionale Paolo Panontin, in occasione dell'incontro con i rappresentanti delle organizzazioni sindacali del sistema delle Autonomie del Friuli Venezia Giulia

«Il percorso di riforma che riguarda anche il personale degli Enti locali, e in particolare delle Province, a differenza di quanto accade nelle Regioni a statuto ordinario, ci consentirà di riassorbire ragionevolmente il personale,  nell'ambito della riorganizzazione del sistema delle autonomie locali».

Lo ha ribadito ieri a Udine l'assessore regionale Paolo Panontin, in occasione dell'incontro con i rappresentanti delle organizzazioni sindacali del sistema delle Autonomie del Friuli Venezia Giulia.

«Sulla base dei dati che abbiamo a disposizione - ha aggiunto l'assessore - la quota delle cessazioni e delle uscite del personale dalla Regione e dagli Enti locali ridurrà il problema a un numero di unità che riteniamo facilmente riassorbibile».

«Per il resto - ha precisato Panontin - si tratta di personale che avrà procedure di mobilità legate alla riorganizzazione».

Panontin, che era accompagnato dal direttore generale della Regione Roberto Finardi, ha dunque inteso fugare le perplessità e le preoccupazioni che erano state espresse dalla componente sindacale sugli effetti che la riforma avrebbe avuto, nel Friuli Venezia Giulia, a seguito della realizzazione delle Unioni territoriali intercomunali e del progressivo svuotamento delle Province.

Nel corso dell'incontro sono stati trattati anche i temi inerenti la futura Agenzia regionale del Lavoro, che sarà oggetto del prossimo incontro tra Panontin e le stesse rappresentanze sindacali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Panontin: «Riforma regionale enti locali non prevede esuberi di personale»
TriestePrima è in caricamento