Venerdì, 22 Ottobre 2021
Politica

Nasce A.G.I.R.E, l'agenzia per il recupero edilizio

Dalla collaborazione tra Camera di Commercio di Trieste, Ater e Associazione Proprietà Edilizia di Trieste la nuova nata agenzia si propone di garantire assistenza e consulenza nelle diverse fasi della ristrutturazione. Una realtà pensata per contrastare la crisi edilizia

Favorire l’avvio e la realizzazione di interventi di recupero edilizio del patrimonio immobiliare, garantendo assistenza e consulenza, sia ai committenti sia alle imprese esecutrici. Sono questi gli obiettivi della neonata Agenzia Interenti per il Recupero Edilizio - AG.I.R.E, sorta dalla collaborazione tra Camera di Commercio di Trieste, Ater e Associazione Proprietà Edilizia di Trieste, con l’adesione di Collegio Geometri, Ordine degli Ingegneri, Ance, Cna, Ures, Adoc e Otc e a breve anche di Confartigianato.

«Il settore dell’edilizia sta vivendo un periodo di profonda crisi, che dal 2008 ad oggi ha determinato la chiusura di oltre 140 attività, tra le quali anche imprese storiche e importanti, e la perdita di centinaia di posti di lavoro - ha spiegato il presidente camerale Antonio Paoletti. «Una situazione determinata anche dal calo dell’attività edilizia mirata alla conservazione e al recupero del patrimonio immobiliare, nonostante le agevolazioni fiscali previste e accentuata dalla difficoltà di accedere ai finanziamenti necessari a condizioni sostenibili, dalla giungla di adempimenti tecnici/amministrativi/fiscali/assicurativi in cui si trovano committenti e aziende, dalla mancanza di certezza sui tempi e sui costi dell’intervento e dalla scarsa chiarezza di contratti. Abbiamo quindi individuato uno strumento per invertire questa tendenza fornendo garanzie della massima trasparenza sia all’impresa che fa i lavori sia all’utente che li commissiona» prosegue il presidente.

«L’Agenzia metterà a disposizione dei soggetti che hanno necessità di effettuare interventi di recupero edilizio gli strumenti contrattuali idonei a garantire le migliore esecuzione possibile degli interventi. A coordinare l’organizzazione dell’Agenzia, che opera tendenzialmente a “costo zero” senza gravare sul bilancio degli Enti pubblici - ha precisato Paoletti - sarà una Cabina di Regia unica composta da un rappresentante degli enti promotori e dei soggetti interessati».

L’Agenzia Interenti per il Recupero Edilizio garantirà assistenza e consulenza nelle diverse fasi della ristrutturazione, per gli aspetti tecnici, contrattuali, fiscali, finanziari, assicurativi e legali a proprietari, committenti, imprese e professionisti al fine di ridurre sensibilmente i rischi legati alla natura e alla complessità delle procedure e nella realizzazione degli interventi, prevenendo e risolvendo preferibilmente in sede conciliativa, eventuali contenziosi. Stilerà un elenco di aziende esecutrici convenzionate e fornirà ai soggetti interessati gli strumenti necessari per ottenere garanzie sull’adempimento dei reciproci obblighi e alle imprese e ai professionisti quelli per assicurarsi il pagamento delle spettanze.

«Il territorio triestino ha basse possibilità di espansione edilizia, ma abbiamo grandi volumetrie che necessitano di interventi di restauro. Negli ultimi  anni quest’attività è stata frenata dalla crisi e dai molti adempimenti burocratici necessari ad avviare i lavori - ha dichiarato Raffaele Leo, Amministratore Unico di ATER Trieste -. Abbiamo quindi deciso di creare un’agenzia di consulenza che assista committenti e imprese per garantire ai primi la corretta esecuzione dei lavori e assicurare alle secondo il pagamento delle competenze attraverso strumenti contrattuali chiari. Questi prevedono, inoltre, diverse forme di tutela in caso insorgessero problemi, che vanno l’intervento di una sorta di tutor amministrativo, fino alla rapida sostituzione dell’impresa esecutrice».

Un’azione che andrà quindi a favore di una pluralità di soggetti, come ha segnalato l'avv. Maurizio De Angelis, presidente dell’Associazione Proprietà Edilizia di Trieste. «Si tratta di uno strumento nuovo volto a evitare che il recupero edilizio sia un salto nel vuoto - ha commentato -. Molti infatti si approcciano alla ristrutturazione edilizia in maniera improvvisata, rischiando di rimanere coinvolti in situazioni poco piacevoli per la mancanza di contratti scritti. Forniremo quindi una contrattualistica chiara e daremo supporto a tutte le parti coinvolte proponendo, in caso di inadempimento, soluzioni conciliative veloci per consentire l'ultimazione delle opere a sicuro vantaggio di entrambi i contraenti».


Soddisfatta l’assessore comunale alla Pianificazione Urbana ed Edilizia Privata, Elena Marchigiani, che ha sottolineato: «La nascita dell’AG.I.R.E. è in linea con il piano regolatore in via di licenziamento nel quale l’amministrazione comunale ha messo uno stop al consumo di suolo, favorendo invece il recupero edilizio».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce A.G.I.R.E, l'agenzia per il recupero edilizio

TriestePrima è in caricamento