menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pd, Cosolini al centrodestra: «Il problema non è l'arroganza ma la mancanza di idee»

«Non hanno una visione di città e di futuro, coltivano un quotidiano più facile del nostro, cavalcano slogans e vecchie ferite della città per un lucro politico»

«Il problema non è tanto un sindaco arrogante e senza freni o una maggioranza prepotente, che non accettano un dialogo e un confronto serio con le forze di opposizione. E non è nemmeno che dopo aver passato i primi 12 mesi ad attribuire colpe a chi li ha preceduti ora vivano di rendita su progetti, finanziamenti, lavori avviati che ora possono concludere e inaugurare ( ovviamente dimenticando chi li ha iniziati...)». Lo ha dichiarato il consigliere regionale Roberto Cosolini sulla sua pagina Facebook.

«Il problema è che non hanno idee - ha aggiunto-, non hanno una visione di città e di futuro, coltivano un quotidiano più facile del nostro, cavalcano slogans e vecchie ferite della città per un lucro politico. Non c'è un'idea di sviluppo se guardiamo all'annuncio dello spezzatino in Porto Vecchio, all'ok al nuovo acquario nel posto sbagliato, ad un mega centro commerciale dopo che Dipiazza si opponeva ai monomarca, allo strombazzare un polo scolastico da 9/10mila accessi al giorno tra le 7.30 e le 8 del mattino nella stessa zona Rossetti/Montebello senza seri studi di fattibilità. Per non parlare dell'autoreferenzialità dell'Assessore al Turismo o di ciò che fa l'Assessore con delega a...danneggiare il commercio. O della vendita di patrimonio che frutta come le azioni Hera non per fare investimenti ma per fare attività ordinaria».

«Per questo ritengo che la discussione nel PD triestino si debba oggi concentrare non solo e non tanto sui problemi del partito ma anche e soprattutto su una linea politica che esprima un'idea di Trieste, che mette insieme urbanistica, sviluppo, ambiente, servizi e relazioni, che ci faccia dialogare con tanta parte della comunità, anche con quelli di cui hanno coltivato rabbia e paura, su ferriera, immigrazione e altro, ricavandone il margine che li ha fatti vincere, quelli che oggi vedono le promesse elettorali non mantenute. E penso che il PD uscirà dalla sua crisi quando imboccherà la strada della Politica» ha concluso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Tradizioni del Carso: perché andar per osmize

social

Festa della Donna: le idee regalo per sorprendere chi ami

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento