rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Partito Democratico / Barriera Vecchia - Città Vecchia / Via della Geppa

Pd Trieste, presentata la nuova segreteria provinciale

Ressani al Lavoro, Bussani allo Sviluppo economico e Corricciati a Cultura e Giovani. Focus su ovovia, tagli alla sanità e disagio giovanile

No a ovovia, tagli alla sanità e disagio giovanile: questi i problemi chiave evidenziati dalla neocostituita segreteria del Pd di Trieste, oggi presentata in conferenza stampa dalla segretaria provinciale Caterina Conti. Nell'incontro sono stati illustrati i temi fondamentali che saranno anche oggetto di campagna elettorale alle regionali del 2023. "Puntiamo a stringere relazioni con le associazioni - ha detto Conti -, il mondo produttivo e ciò che si muove oggi a Trieste". Prioritaria, secondo la segretaria Dem, la lotta contro il progetto dell'ovovia, definita come "un'opera inutile e dannosa, che potrebbe riservare futuri problemi di manutenzione. Abbiamo visto come sono state gestite le criticità del il tram, della piscina terapeutica e la galleria Montebello". Dito puntato anche contro l'atto aziendale di Asugi "manovra restrittiva che prevede un taglio dei distretti", e l'emergenza educativa con relativo disagio tra i giovani, a volte protagonisti di gravi o meno gravi fatti di cronaca.

Sono stati poi presentati i membri della nuova segreteria. Coordinerà la comunicazione del Partito Democratico di Trieste la 36enne Emanuela Mandler, che lavora nel settore cinematografico e della comunicazione, intenzionata ad avviare una "comunicazione popolare, non populista". Roberto Decarli, pensionato ed ex dipendente della Ferriera e già presente in quattro consiliature del Comune di Trieste, gestirà i rapporti con i rioni, mentre la delega allo sviluppo economico va all'ex vicesindaco di Muggia Francesco Bussani, secondo il quale "lo sviluppo del porto di Trieste può avvenire solo a sud, quindi Muggia e San Dorligo svolgeranno un ruolo centrale. Sarà essenziale la bonifica della valle delle Noghere, una delle poche aree vergini del territorio in cui si può creare lavoro".

Dei circoli del partito si occuperà Maria Luisa Paglia, insegnante, già Coordinatrice delle Donne Democratiche e iscritta al Tribunale dei minori come tutore di minori non accompagnati, mentre la riorganizzazione interna del partito sarà in capo a Flavio Paoletti, già presidente della Federazione nazionale dell'ordine delle professioni infermieristiche. Marina Coricciati, giornalista culturale, si occuperà di Cultura e Giovani. Prioritario, secondo Corricciati "coinvolgere i giovani e farli restare a Trieste, dove in 40 anni c'è stata una diminuzione di 50mila abitanti perché gli anziani vengono a mancare, le nascite sono poche e i giovani emigrano". L'avvocato Giancarlo Ressani, con delega del lavoro, ha sottolineato poi il problema delle "grandi industrie in difficoltà e dei problemi relativi alle piccole partite iva" e la necessità di attuare politiche per arginare il problema energetico, legato alla crisi russo - ucraina. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pd Trieste, presentata la nuova segreteria provinciale

TriestePrima è in caricamento