rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Politica

Pdl in 5a Circoscrizione: " no del Comune alla Farmacia in Zona Maddalena. Introvabili 1045 Firme dei Cittadini che la Volevano"

Riceviamo dal gruppo Pdl in 5a circoscrizione e pubblichiamo: Il Comune si rifiuta di indicare la zona di Campanelle/Maddalena per la nuova farmacia della V Circoscrizione, nonostante siano state ufficialmente protocollate in Comune ben 1045...

Riceviamo dal gruppo Pdl in 5a circoscrizione e pubblichiamo:

Il Comune si rifiuta di indicare la zona di Campanelle/Maddalena per la nuova farmacia della V Circoscrizione, nonostante siano state ufficialmente protocollate in Comune ben 1045 firme di cittadini nel 2010.

L'Assessori Famulari intervenuta in Circoscrizione l'altra sera, ha motivato questo diniego con il fatto che non sono stati in grado di trovare le firme, attribuendo tra le righe una qualche responsabilità all'amministrazione precedente.

Inoltre, è stata disattesa la volontà della circoscrizione comunicata all'assessorato attraverso la Presidente Claudia Ponti (PD) che ha inviato un mail ufficiale nella quale si metteva in luce l'esigenza e la volontà di tutto il rione di avere la nuova farmacia in zona ex Maddalena.

Adesso per tramite di una mozione presentata dal Partito Democratico (Cons. Zopplato) e sottoscritta subito anche dal capogruppo PDL Roberto Dubs, già approvata dal Consiglio all'unanimità, si chiede al Comune di modificare le scelte già effettuate chiedendo eventualmente una deroga alla regione per poter rivedere le indicazioni già inviate agli uffici regionali.

"Abbiamo assistito con stupore a quella che sembrava essere una riunione di condominio più che una seduta di Consiglio Circoscrizionale - dichiara Roberto Dubs del PDL della V Circoscrizione -"l'Assessore Famulari, giunta con 15 minuti di ritardo a differenza della collega Pellaschiar che alle 20 era già in aula, - prosegue Dubs - ha interrotto la consigliera Zoppolato del PARTITO DEMOCRATICO che illustrava la mozione, dicendo che il documento era inutile in quanto fuori tempo massimo."

È emersa subito anche la questione delle 1045 firme raccolte e depositate in comune nel 2010 dal comitato di cittadini << Il Rione che Vogliamo >> : cittadini che chiedevano la farmacia in zona Maddalena appunto.

L'assessore ha spiegato infatti che tali firme avrebbero potuto anche far cambiare idea alla Giunta sulla scelta di aprire la farmacia in Via San Marco invece che alla Maddalena tuttavia le firme non sono state trovate.

Infine l'Assessore Famulari ha riferito che forse della questione poteva essere al corrente l'ex assessore Paolo Rovis al quale però nessuno inspiegabilmente ha chiesto nulla tant'è che per trovare la petizione scomparsa è stato persino contattato appositamente sulla vicenda un ex funzionario del comune ora in pensione che comunque non ha saputo fornire risposte.

"Poco elegante - per Roberto Dubs - tirare in ballo l'ex assessore senza che egli stesso possa essere presente per replicare" .

Roberto Dubs si chiede inoltre "come mai in virtù di tale curiosa convinzione invece di far telefonare ad un funzionario del Comune in pensione l'Assessore non è scesa dallo scranno della giunta e dopo aver percorso i 5 metri scarsi che la separano dai banchi del PDL in Consiglio Comunale non si è rivolta direttamente al consigliere Rovis".

Christian Puntaferro (PDL) si dichiara più che perplesso sulle dichiarazioni dell' assessore Formulari "che ha tentato invano di addossare la colpa alla circoscrizione della mancata segnalazione della raccolta di ben 1045 firme di cittadini che chiedevano già da molto tempo un'apertura di una nuova farmacia nei pressi della Maddalena. Purtroppo la raccolta di firme era stata protocollata in comune nel 2010, ma non si trova piu'. Forse bisognava cercarla nel posto giusto ?"

"Preoccupante - per Francesco Battaglia (PDL) - che non si sia tenuto conto dell'indicazione della nostra Presidente, e che nessuno abbia pensato di contattarla per chiarimenti durante i dieci giorni che sono trascorsi tra il giorno 11 e la scadenza del 23."

Il gruppo PDL questa volta si schiera senza se e senza ma dalla parte della presidente Ponti (PD), la quale, secondo i consiglieri pidiellini "ha agito nel migliore dei modi possibili comunicando i suggerimenti della circoscrizione sia telefonicamente che tramite una formale e mail".

"Da questa vicenda l'unica cosa chiara - dice Dubs - è una certa inadeguatezza dell'Assessore Famulari sia nel gestire le procedure riferite alle sue deleghe sia nel rapportarsi con i rappresentanti politici visti i modi a dir poco sopra le righe con cui ha democraticamente trattato sia i colleghi della sua maggioranza che noi dell'opposizione."

I consiglieri pidiellini Roberto Dubs, Francesco Battaglia, Christian Puntaferro e Silvio Pahor annunciano che chiederanno chiarimenti su tutta la questione nonchè sulle firme non trovate e proprio Pahor che per dicei anni ha presieduto il parlamentino rionale ricorda che "A San Giacomo e Campanelle della questione della farmacia sono informate anche le pietre tanto se ne parlato negli ultimi anni. "

"l'unica a non saperne nulla - conclude il capogruppo Roberto Dubs - è l'assessore Famulari che evidentemente non gradisce frequentare i residenti dei quartieri popolari e delle periferie "

Trieste, 4 maggio 2012

Il gruppo PDL della V Circoscrizione

Cons. Roberto Dubs (capogruppo)
Cons. Christian Puntaferro
Cons. Francesco Battaglia
Cons. Silvio Pahor


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pdl in 5a Circoscrizione: " no del Comune alla Farmacia in Zona Maddalena. Introvabili 1045 Firme dei Cittadini che la Volevano"

TriestePrima è in caricamento