rotate-mobile
Lavori pubblici / S. Giacomo - Ponziana / Piazza Edmondo Puecher

Programma delle Opere Pubbliche, l'attacco di Adesso Trieste: "Penalizza i rioni più bisognosi"

Presentata oggi l’analisi di Adesso Trieste che incrocia la spesa pubblica con i dati sulla distribuzione di popolazione e reddito: in centro si spende 6,4 volte le risorse investite in Barriera Vecchia-San Giacomo. Laterza: "Si spendono la maggioranza delle risorse in un centro sempre più vetrina per i turisti". Massolino: "Piano strutturalmente sbagliato"

"Al di là dei proclami sull'importanza delle periferie, il Comune continua a spendere la maggioranza delle risorse in un centro sempre più vetrina per i turisti, tralasciando molti dei rioni che più avrebbero bisogno dei lavori pubblici come leva di sviluppo sociale, culturale ed economico per contribuire alla lotta alle disuguaglianze sociali". Lo dichiara Riccardo Laterza, capogruppo consiliare di Adesso Trieste.

È stata presentata stamattina nella sede di Adesso Trieste l'analisi delle risorse che la maggioranza propone di stanziare per le opere pubbliche nei vari rioni della città. La conferenza ha aperto simbolicamente il lavoro di approfondimento del soggetto municipalista sul Bilancio di previsione 2022-2024, in vista della discussione dello stesso nelle Circoscrizioni e nel Consiglio Comunale. Si tratta della prima tappa di un percorso di ricerca-azione con il quale Adesso Trieste intende intervenire sui temi più caldi dell'azione amministrativa in città.

"Il dato più eclatante - spiega Laterza - è quello di Barriera-San Giacomo, l'area più densamente popolata della città, dove il centro-destra intende spendere poco più di 16 m di euro, solo 333 euro per abitante, contro i più di 72 milioni di euro, ovvero 2.104 per abitante, spesi in centro città". Adesso Trieste ha analizzato le voci del Programma Triennale dei Lavori Pubblici (PTLP), escludendo per correttezza investimenti con un impatto (positivo o negativo) più generale sulla città come Porto Vecchio e ovovia, e la fotografia che emerge è molto chiara. In IV Circoscrizione si spendono 2.104 euro per abitante, contro i 333 per abitante in Barriera-San Giacomo, 366 per abitante in Altipiano Ovest, 414 per abitante in Altipiano Est. Anche III e VII Circoscrizione risultano fortemente svantaggiate (rispettivamente 505 euro/abitante e 715 euro/abitante), mentre la VI Circoscrizione presenta dati più in linea con quelli del centro (1.630 euro/abitante).

"Andando ancora più nel dettaglio dei singoli rioni - aggiunge Giulia Massolino - salta all'occhio il dato di Chiarbola, dove il Comune intende spendere 54 euro per contribuente, contro gli 8.272 euro per contribuente in Città Vecchia-Borgo Teresiano. Chiarbola, che tra l'altro è uno dei rioni più poveri della città, con circa 19.800 euro di reddito per contribuente, contro i 27.700 di Cavana, sarà oggetto di una delle prossime esplorazioni urbane di Adesso Trieste. L’attenzione alla qualità urbana è strettamente legata anche alla partecipazione della cittadinanza alla vita pubblica e politica della città".

"Per questo intendiamo continuare a porre attenzione ai rioni e a coinvolgere chi vi abita nella loro trasformazione - conclude Massolino - il nostro impegno non si è affatto esaurito con la campagna elettorale e si sostanzierà anche in proposte puntuali per correggere, per quanto possibile, il tiro di un PTLP strutturalmente sbagliato". 

Qui il report di Adesso Trieste: https://adessotrieste.eu/wp-content/uploads/2022/05/analisi_lavori_pubblici.pdf

PTLP-2

PTLP_2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Programma delle Opere Pubbliche, l'attacco di Adesso Trieste: "Penalizza i rioni più bisognosi"

TriestePrima è in caricamento