Lunedì, 18 Ottobre 2021
Politica

Piero Camber ( Pdl - Consiglio Regionale ): gli Erdisu Vanno Migliorati non Eliminati

Riceviamo da Piro Camber cosigliere regionale in seno al Pdl e presidente della 6 commissione regionale e pubblichiamo: Sembra che uno degli sport nazionali in Italia sia diventato: buttare il bambino con l’acqua sporca. Nella furia del...

Riceviamo da Piro Camber cosigliere regionale in seno al Pdl e presidente della 6 commissione regionale e pubblichiamo:

Sembra che uno degli sport nazionali in Italia sia diventato: buttare il bambino con l'acqua sporca.
Nella furia del superamento della crisi talvolta si inseguono obiettivi poco efficaci, talaltra si annunciano propositi che, fraintesi, portano solo ad immotivato allarme sociale.
E' il caso degli Enti regionali per il diritto allo studio universitario (Erdisu) del Friuli Venezia Giulia che la Regione, nell'ambito della mission dei tagli ai costi della politica, avrebbe posto tra gli enti da tagliare. Nulla di più lontano dalla verità. Quale mente può immaginare di "smantellare" degli istituti con funzione di sostegno ed assistenza a quasi quarantamila persone costituenti una delle colonne portanti su cui si basa il futuro di tutti? Penso nessuna.


Si tratta di migliorare i servizi agli studenti ( nuove e più vivibili case degli studenti, servizio mensa, borse di studio, agevolazioni per affitti, tasse, trasporti e mobilità internazionale) costruendo un nuovo strumento di governance, programmazione e gestione più flessibile e dinamico che sia maggiormente presente sul territorio, coinvolgendolo direttamente, e che, attraverso questa presenza, assieme agli studenti, in posizione di voce forte e significativa, e l'Istituzione Università operi per le finalità suddette. E' fondamentale non fermarsi, ad esempio, al semplice accorpamento degli Erdisu che porterebbe ad un risparmio alla voce "costi della politica", ancorchè esiguo, a fronte però di un costo enorme in termini di qualità e quantità del servizio. Serve compiere quel moderno passo verso Istituzioni snelle in cui il pubblico, inteso come uffici ma anche come comunità, abbia il controllo e, allo stesso tempo, la lungimiranza di accogliere il privato o altre Istituzioni in una sinergia dove possano essere facilitate operazioni come il fund raising.
Un unico organismo, sotto forma magari di Agenzia o Fondazione, dunque, per favorire il conseguimento dell'obiettivo di migliorare e uniformare i servizi sul territorio, fermo restando il garantire interventi differenziati e puntuali in relazione ai diversi fabbisogni.
Nessuna soppressione, nessuna eliminazione: solo migliorare per servire meglio lo studente, vero protagonista del mondo universitario, senza nessuna retorica né politica del consenso.


Piero Camber
Consigliere regionale e Presidente della VI Comm

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piero Camber ( Pdl - Consiglio Regionale ): gli Erdisu Vanno Migliorati non Eliminati

TriestePrima è in caricamento