menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Senzatetto, Polidori (Lega Nord): «Nuova ordinanza Roberti darà ordine e presentabilità a Trieste»

Polemica del capogruppo Lega Nord al Consiglio comunale Paolo Polidori all'indirizzo di Ferdinando Camon per il suo editoriale su un quotidiano di Trieste: «Intervento strappalacrime per criticare (sic!) la prossima ordinanza di Roberti, finalizzata a dare ordine e presentabilitá alla nostra città»


Il capogruppo al Consiglio comunale per la Lega Nord, Paolo Polidori sulle recenti polemiche in merito all'operato dell'assessore alla sicurezza al comune di Trieste, Pierpaolo Roberti: «"Vorremmo città dove i morti di sonno non vengono svegliati e cacciati, i poveri non vengono multati, e chi non si regge in piedi non viene infilzato". Così Ferdinando Camon, nell'editoriale de Il Piccolo, intervento strappalacrime per criticare (sic!) la prossima ordinanza di Roberti, finalizzata a dare ordine e presentabilitá alla nostra città, attraverso lo sgombero dei dormitori a cielo aperto».

Continua ancora il consigliere Polidori: «Aggiungo io, alle parole di Camon: "Vorremmo l'amore e la pace nel mondo!" Certo, perché è facile usare parole buoniste, che toccano i cuori e le coscienze, senza poi avere la più pallida idea pratica su come risolvere il problema se non... non fare nulla per risolverlo, come da forma mentis della sinistra tutta!»

«Io invece, da persona pratica, condivido appieno la linea di Roberti, che metterà ordine alla città, senza ipocrisie benpensanti, e dando nel contempo una risposta ai rifugi dei clochard; già lo afferma: le strutture esistono, e i senzatetto tante volte sono tali per libera scelta (e capitela bene, questa frase, ndr); quindi giusto dare decoro alla città, giusto "incoraggiare" queste persone all'utilizzo delle strutture: giusto, aggiungo io, aiutare il più possibile i nostri senzatetto, magari facendo spazio nelle strutture di accoglienza (che ne dice, Prefetto?), e far capire agli stranieri e/o clandestini che Trieste non è più il posto per i bivacchi!», ribadisce Polidori.

«Se ne andassero nelle città della sinistra, dove le non scelte permettono abusivismo, illegalità, sporcizia, disordine... insomma, tutto ciò di cui ha bisogno il cittadino perbene!!!», conclude infine il capogruppo al Consiglio comunale per la Lega Nord, Pierpaolo Polidori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Festa della mamma: origini e curiosità

social

Giro d'Italia 2021: tre le tappe in Friuli Venezia Giulia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento