menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pordenone, Sel: «Nuovo imam in arrivo dall'Arabia Saudita, pessima notizia per le donne»

Lo rileva in una nota Vanni Tissino, coordinatore provinciale di Sinistra ecologia libertà: «Non è infatti un mistero che l'Arabia Saudita rappresenti uno degli stati più arretrati per quanto attiene i diritti delle donne a cui sono vietate molte delle cose che per la nostra cultura appaiono del tutto naturali»

«La notizia dell'arrivo di un nuovo imam dall'Arabia Saudita chiamato dalla comunità islamica di Pordenone deve chiamarci a riflettere su quali saranno le conseguenze per le tante donne di religione musulmana presenti in città».

Lo rileva in una nota Vanni Tissino, coordinatore provinciale di Sinistra ecologia libertà.

«Non è infatti un mistero - continua la nota -  che l'Arabia Saudita rappresenti uno degli stati più arretrati per quanto attiene i diritti delle donne a cui sono vietate molte delle cose che per la nostra cultura appaiono del tutto naturali come ad esempio guidare o andare in giro da sole. Non solo. Non va dimenticato che in Arabia Saudita le condanne a morte sono frequenti e riguardano comportamenti che da noi rappresentano libertà fondamentali come il diritto di pensiero e di cambiare religione».

«Il nuovo imam - conclude -  deve essere subito chiamato dai rappresentanti civili e politici del territorio a fugare pubblicamente ogni dubbio in merito alla sua sincera ispirazione democratica attraverso non le dichiarazioni di prammatica sull'islam religione di pace ma con la ferma ed inequivocabile condanna di azioni molto in voga in Arabia Saudita quali la lapidazione, la fustigazione e la decapitazione, nonché con azioni concrete come incontri pubblici con le associazioni di difesa dei diritti delle donne e dei diritti umani nei quali ribadire che uomini e donne hanno gli stessi diritti e che la sharia non può essere la legge applicata in uno stato civile. Solo così potremo dare a lui il nostro benvenuto (e toglierci il dubbio che il suo arrivo sia legato ad opache operazione di finanziamento “estero” e foriero di una radicalizzazione religiosa)».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Cucina tipica: la ricetta della minestra de bisi spacai

social

Festa della Donna: le idee regalo per sorprendere chi ami

social

Cucina di mare: la ricetta delle canocie in busara

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid in Fvg: 661 nuovi casi, scende il tasso di positività

  • Cronaca

    Scuola, genitori in piazza contro la Dad: "È emergenza sociale"

  • Cronaca

    Da lunedì tutto il Friuli Venezia Giulia torna in zona arancione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento