Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

Porto Vecchio, Famulari (PD): "Chiediamo svolta a Giunta"

"Il PD non si tira indietro quando c'è di mezzo il bene della città, ma deve essere anche una svolta, perché sino a questa delibera non abbiamo visto né disponibilità né concreto rispetto dell’opposizione. Ci saremo anche su partite Porto nuovo"

"Questa è stata la prima vera apertura dell’opposizione alla maggioranza e a Dipiazza, ma deve essere anche una svolta, perché sino a questa delibera non abbiamo visto né disponibilità né concreto rispetto dell’opposizione". Lo afferma la segretaria provinciale del Pd di Trieste Laura Famulari, commentando il voto positivo del gruppo consiliare dem alla delibera sulle direttive per lo sviluppo del Porto Vecchio di Trieste. 

Per il bene della città

Per Famulari "non c'è dubbio che tra il centrodestra e il Pd le differenze rimangono chiarissime, come abbiamo dovuto verificare dagli atti del vicesindaco e dalle decisioni anche recenti della maggioranza. Ma il Pd non si tira indietro quando c'è di mezzo il bene della città, e da oggi in poi sui temi dello sviluppo economico vogliamo esserci".

Dipiazza, Polli e Russo su Porto Vecchio: "La città proibita non c'è più"

"Ci saremo - aggiunge Famulari - su tutte le partite che riguardano il Porto nuovo, che è stato un investimento morale e politico del centrosinistra, e che ora è portato da tutti come un fiore all'occhiello. E facciamo attenzione, come Comune e Regione, perché i fiori che non vengono curati e bagnati appassiscono".

Intemperanze della maggioranza

 "Vigileremo attentamente sugli ordini del giorno - puntualizza Famulari - affinché vi sia la più ampia partecipazione e ci sia la massima attenzione ai temi da noi proposti. Il sindaco vigili al contempo sulle intemperanze della sua maggioranza, dove - conclude - non tutti sembrano remare nella stessa direzione, neanche sul Porto Vecchio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto Vecchio, Famulari (PD): "Chiediamo svolta a Giunta"

TriestePrima è in caricamento