menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Presentata la "Festa della Lega", 4 giorni di incontri e dibattiti

Polidori: «Le storiche feste della sinistra sono solo un ricordo». Ospiti di spicco saranno i sottosegretari Guido Guidesi e Giancarlo Giorgetti. Previsto anche un momento di intrattenimento con il Mago di Umago

Presentata oggi, martedì 11 settembre al Caffè degli specchi la Festa della Lega, che si terrà dal 13 al 16 settembre in via Ottaviano Augusto. L'evento è stato illustrato alla presenza dell'assessore regionale alle autonomie locali Pierpaolo Roberti, con il vicesindaco di Trieste Paolo Polidori, il consigliere comunale Everest Bertoli e il segretario provinciale Radames Razza.

"Partito di successo"

Così si è espresso Roberti «Siamo ormai l’unico partito che organizza questa festa, che riscuote sempre grande partecipazione, ora più che mai con il successo incredibile che stiamo avendo: a livello regionale siamo il primo partito, e così confermano i sondaggi anche a livello nazionale».

Il programma

Parlando poi dell'evento in sè, l'assessore ha dichiarato che «La parte ludica è già iniziata in via Ottaviano Augusto. Quella più istituzionale inizierà giovedì 13, con l’intervento alle 19.30 di Roberto Marcato, assessore alle attività produttive della Regione Veneto. Alle 21, invece, ci sarà l’incontro con i consiglieri comunali Di Trieste, Muggia e Duino Aurisina». Nei successivi giorni gli ospiti di spicco saranno Guido Guidesi, sottosegretario ai rapporti con il parlamento, e Giancarlo Giorgetti, sottosegretario alla presidenza del Consiglio. Previsti anche appuntamenti con gli assessori Regionali della Lega e un momento di intrattenimento con il Mago di Umago venerdì 14. 

"Militanza per il territorio"

Secondo Polidori «L’essenza del leghista è sempre stata la militanza per il territorio, già dai tempi della prima festa della Lega nel 1992. A prescindere dal fatto che oggi abbiamo assessori e ministri, continuiamo a essere un gruppo militante sul territorio. Siamo unici in questo è ormai le storiche feste della sinistra sono solo un ricordo, hanno troppe cose di cui discolparsi. Ora vogliamo esporre i e esoconti di ciò che facciamo sul territorio, è fondamentale in un periodo di malcontento e disaffezione, infatti sarà possibile anche scambiare 4 chiacchiere in privato con le singole persone».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

'Enoteche d'Italia': la guida del Gambero Rosso premia anche Trieste

social

Nasa: arriva la prima foto panoramica di Marte

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento