Sabato, 23 Ottobre 2021
Politica

Primo Maggio, FareAmbiente: «Azioni sul lavoro che tutelino l'ambiente e la salute pubblica»

Giorgio Cecco coordinatore regionale di FareAmbiente augura un incremento dell'occupazione e che si sviluppino attività legate alle nostre eccellenze, dal mare alla montagna

«In tempi così difficili più che mai l'augurio per la festa del Primo Maggio è quella che si riesca a incrementare l'occupazione, ma anche che si punti alla qualità del lavoro e non venga meno la salute e la dignità dei lavoratori» ha dichiarato Giorgio Cecco coordinatore regionale di FareAmbiente.

«La crisi economica e politiche del lavoro inadeguate rischiano di compromettere proprio i diritti e di conseguenza la qualità della vita dei lavoratori e dei cittadini, in generale creando situazioni anche ambientali non sostenibili» sottolinea Cecco.

«Gli enti pubblici ad ogni livello secondo noi devono adoperarsi per tutelare la salute pubblica e l'ambiente anche attraverso azioni sul lavoro e di sviluppo adeguate, a servizio dei cittadini e non a logiche politiche di parte. Ci sono delle tipologie e peculiarità del nostro territorio che possono essere il volano per uno sviluppo sostenibile, come quelle attività legate alle nostre eccellenze, dal mare alla montagna, con attività portuali, turismo, ricerca ed alta tecnologia – evidenzia il responsabile del movimento ecologista - non certo, per esempio, con l'industria pesante obsoleta come la Ferriera di Servola».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primo Maggio, FareAmbiente: «Azioni sul lavoro che tutelino l'ambiente e la salute pubblica»

TriestePrima è in caricamento