Sabato, 18 Settembre 2021
Politica

Prosecco, Prodani (M5s): «Produttori Locali Trascurati dal Governo Letta»

Il parlamentare triestino: «Danneggiati dal solito immobilismo burocratico. Ancora una chimera l'attuazione del Protocollo del 2010» «Cosa aspetta la ministra delle Politiche agricole, alimentari e forestali Nunzia De Girolamo ad attuare...

Il parlamentare triestino: «Danneggiati dal solito immobilismo burocratico. Ancora una chimera l'attuazione del Protocollo del 2010»

«Cosa aspetta la ministra delle Politiche agricole, alimentari e forestali Nunzia De Girolamo ad attuare pienamente il Protocollo d'intesa per la valorizzazione della nuova Doc Interregionale "Prosecco", sottoscritto nel 2010 dallo stesso Ministero con la Regione, le organizzazioni agricole e il Consorzio Tutela Vini Collio e Carso?».

La domanda è contenuta in una interrogazione depositata oggi dal deputato del MoVimento 5 Stelle Aris Prodani. «Il documento è stato attuato solo in minima parte, come denunciato più volte dalle associazioni vitivinicole locali - ricorda Prodani -. Per il recupero del ciglione carsico la Regione, infatti, ha limitato il budget finanziario a poco più di un progetto pilota sulla viabilità interpoderale, mentre finora è stata predisposta solamente la redazione del "masterplan", un progetto pluriennale per lo sviluppo del Carso triestino. Si è fatto poco e niente infine sul fronte della semplificazione delle pastoie burocratiche».

«Il governo, d'intesa con la Regione, deve promuovere invece una serie di iniziative realmente efficaci per realizzare in tempi brevi quanto previsto dal Protocollo, venendo incontro alle esigenze frustrate degli operatori della filiera vitivinicola triestina, in particolare del Carso - aggiunge il deputato M5S -. Bisogna ristrutturare la parte agricola del costone carsico triestino, con i relativi interventi di bonifica, realizzare un progetto di sviluppo specifico del Carso, semplificare i vincoli di carattere ambientale, territoriale ed urbanistico riguardanti le zone Sic e Zps presenti nel territorio e quelle soggette ad altri vincoli, in particolare di natura idrogeologica».

«Purtroppo la manifestazione "Prosecco, bubbling style on show", in programma dall'11 al 13 ottobre alla Stazione marittima di Trieste - conclude Prodani - si avvia ad essere l'ennesima vetrina delle iniziative incompiute che prevedevano uno sforzo sinergico del Mipaaf con la Regione, vanificato dal solito immobilismo burocratico».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prosecco, Prodani (M5s): «Produttori Locali Trascurati dal Governo Letta»

TriestePrima è in caricamento