Protesta contro Croce Rossa, Torrenti: «Da profughi richiediamo stessa compostezza degli italiani»

Torrenti ha espresso "solidarietà all'opera di volontariato della Croce Rossa che fa quanto è oggettivamente nelle sue possibilità per rendere un servizio d'accoglienza ai profughi»

«E inevitabile uno stato di disagio e l'espressione di una forte censura nei confronti di comportamenti ingiustificabili, che devono essere ben chiariti e che vogliamo evitare si ripetano. Ci attendiamo anche dai richiedenti asilo la stessa compostezza che caratterizza i comportamenti quotidiani dei nostri cittadini».

Lo afferma l'assessore regionale all'Immigrazione Gianni Torrenti, commentando la protesta contro la Croce Rossa attuata a Udine da una quindicina di profughi afghani e pachistani.

Torrenti ha espresso "solidarietà all'opera di volontariato della Croce Rossa che fa quanto è oggettivamente nelle sue possibilità per rendere un servizio d'accoglienza ai profughi». Gianni Torrenti 2

«Stiamo approfondendo gli aspetti peculiari della situazione che si è venuta a creare - ha precisato - relativamente al caso di queste persone, che sono sul territorio da molto tempo e hanno già partecipato ad attività di socializzazione. Vogliamo sapere se ci possono essere delle ragioni che hanno favorito questa reazione, in quanto vorremmo appurare che i profughi non siano stati oggetto da pressione esterne. Le persone che soffiano sul fuoco in certe situazioni - conclude Torrenti - non mancano mai».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa nel 2019, il suo cadavere a Miramare sette mesi dopo: la vittima si chiamava Karin Furlan

  • Referendum: Trieste la provincia italiana con la più alta percentuale di no

  • Incidente in galleria Carso: quattro auto coinvolte e strada chiusa

  • Si accascia al suolo in via delle Torri: cinquantenne a Cattinara

  • Diciassettenne scomparsa da giorni in Carso, l'appello della polizia slovena

  • Malasanità: bimba morta in ospedale, Trieste sede neutrale dell'incidente probatorio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento