rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Politica

Provincia, Grizon: «Con rimozione di un assessore risparmio di 36 mila euro annui»

Lo rileva in una nota il consigliere provinciale Claudio Grizon

Dopo il passaggio del “lavoro” alla Regione in Provincia c’è un assessore di troppo. Il gruppo consiliare del Pdl in Provincia ritorna su un tema che assieme a tutta l’opposizione aveva “sottolineato già lo scorso 1 luglio presentando una mozione, che il presidente Maurizio Vidali (Us) non ha voluto portare in consiglio, in cui chiedevamo alla presidente Maria Teresa Bassa Poropat di individuare quello da rimandare a casa.

A tre mesi di distanza però tutti gli assessori sono rimasti ben ancorati al loro posto – ricordano i consiglieri Claudio Grizon, Massimo Romita, Viviana Carboni e Daniela Pallotta - : alla luce dei fatti però riteniamo che, contrariamente a quanto avrebbe potuto sembrare, l’assessore di troppo si sta rivelando Roberta Tarlao (Cittadini, Meio Muja), con delega al sociale e ai disabili, e non Adele Pino (Pd) che sovrintende ancora l’istruzione e la cooperazione sociale”.  

“Quantomeno la Pino – spiegano i quattro consiglieri del centro destra - recentemente ha seguito con efficacia, dopo una nostra interrogazione, la costituzione della nuova “Accademia nautica dell’Adriatico - Its per la Mobilità sostenibile”promossa dall’Istituto Nautico per avviare la formazione dei diplomati che intendono intraprendere la carriera di ufficiali:progetto che abbiamo sostenuto e apprezzato”. claudio grizon-2

L’assessore Tarlao, invece, in questi anni non ha fatto un granché – aggiungono i pidiellini della Provincia - ed oltretutto nessuno ricorda sue delibere in consiglio o relazioni in commissione. In questo periodo in cui si pianificano i passaggi delle competenze per l’anno 2016 a Regione e Comuni risulta sempre più evidente che le sue attività potrebbero essere seguite agevolmente e con maggior determinazione dalla Pino e che il ruolo degli assessori Vittorio Zollia, Mariella De Francesco e del vice presidente Igor Dolenc siano fuori discussione.

Da luglio oltretutto – rivela il capo gruppo Grizon - sto chiedendo invano in conferenza dei capigruppo una riunione di commissione ove l’assessore Tarlao possa avere la compiacenza di informarci in merito ad una serie di progetti la cui realizzazione è stata affidata dai suoi uffici (con determina n.1.560), all’Istituto Regionale per gli Studi sui Servizi Sociali di Trieste lo scorso 29 giugno ma dopo aver mandato a dire che sarebbe venuta a fine settembre ha rinviato la sua comparsa a quando tutti i progetti saranno realizzati, ovvero al prossimo anno, magari a mandato finito?”

L’assessore Tarlao – conclude il gruppo del Pdl a Palazzo Galatti - probabilmente costa all’Ente ben più delle risorse che ha a disposizione, a parte a quelle regionali vincolate e per la disabilità, per cui la presidente Bassa Poropat farebbe bene a sollevarla dall’incarico in quanto di questi tempi la Provincia non si può permettere assessori che costano 36 mila euro all’anno ai cittadini e che se non sono inutili sono certamente superflui”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provincia, Grizon: «Con rimozione di un assessore risparmio di 36 mila euro annui»

TriestePrima è in caricamento