menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Provincia: Partita Ricollocazione Lavoratori in Difficolta'

Questa mattina presso la Provincia di Trieste l'Assessore alle Politiche Attive del Lavoro, Adele Pino, ha presentato il Progetto Speciale “Affidamento di Servizi di ricollocazione di lavoratori in situazione di difficoltà occupazionale a soggetti...

Questa mattina presso la Provincia di Trieste l'Assessore alle Politiche Attive del Lavoro, Adele Pino, ha presentato il Progetto Speciale "Affidamento di Servizi di ricollocazione di lavoratori in situazione di difficoltà occupazionale a soggetti accreditati per lo svolgimento di servizi di lavoro".
Il Progetto, realizzato in collaborazione con la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e con il finanziamento del POR-FSE obiettivo 2, 2007/2013, della durata di undici mesi, ha lo scopo di individuare 230 lavoratori con difficoltà a ricollocarsi nel mondo del lavoro.
Possono beneficiare dell'erogazione dei servizi lavoratori in cassa integrazione guadagni straordinaria o in deroga, oppure lavoratori disoccupati da oltre dodici mesi, le domande dovranno essere consegnate a mano presso il Centro per l'impiego, sto in Scala Cappuccini 1, la modulistica è reperibile sul sito web dell'ente (www.provincia.trieste.it) oppure presso il Centro per l'impiego.

Vista la difficile situazione attuale, la Provincia ha aderito a nuovi modelli di collaborazione tra pubblico e privato, finalizzati a un'azione di rafforzamento degli strumenti di riqualificazione.
I lavoratori selezionati, 23 ogni mese, verranno segnalati all'agenzia del lavoro Workopp, partner di tutte le province della Regione, che si occuperà di un percorso d'intervento individuale, per la ricerca di nuove opportunità di lavoro, tramite azioni di sostegno, di accompagnamento e inserimento lavorativo.
L'Assessore Pino ha evidenziato che quest'iniziativa si aggiunge ad altre già attivate dalla Provincia, come la Linea 17 e la Linea 20, che hanno portato a risultati occupazionali soddisfacenti, in quanto circa la metà si sono concluse con una assunzione.
Il problema, spiega l'Assessore, è che queste iniziative riescono ad arginare solo parzialmente il problema della disoccupazione a Trieste, i cui dati parlano di oltre settemila persone che hanno perso il lavoro durante la recente crisi economica.
I dati sulla cassa integrazione sono però più bassi rispetto alla media nazionale, risultati dovuti anche alle poche grandi imprese presenti sul territorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento