InfoSpazzamento, Cosolini replica a Rovis: «Prima solo un pdf di difficile lettura»

Il sindaco Roberto Cosolini replica al capogruppo di Trieste Popolare Paolo Rovis in merito alla polemica sulla nuova applicazione InfoSpazzamento che permette ai cittadini di sapere quando la propria via verrà pulita

«È vero che la pubblicazione dei turni dello spazzamento è un obbligo di Pef (piano finanziario gestione rifiuti), ma avveniva con la messa on line di un elenco in formato Pdf molto difficile da consultare». Il sindaco Roberto Cosolini replica al capogruppo di Trieste Popolare Paolo Rovis in merito alla polemica sulla nuova applicazione InfoSpazzamento che permette ai cittadini di sapere quando la propria via verrà pulita. 

Il consigliere accusava l'Amministrazione comunale di aver eliminato ciò che esisteva dal 2009, per poi "vantarsi" di aver iattivato il servizio: «Sollecitato anche da tanti cittadini che ho incontrato - spiga il sindaco -, ho chiesto che venisse realizzato e messo online un motore di ricerca che permettesse ai residenti a Trieste di sapere con facilità quando è previsto il turno di spazzamento della propria strada».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fondo milanese si "disfa" delle sue proprietà, venduti 1300 metri quadrati alle Torri

  • ​Impermeabilizzazioni edili, come rendere il terrazzo sicuro e resistente senza spendere troppo

  • Cade in acqua con la gamba fratturata: salvato "per miracolo" in porto

  • Auto con 5 persone si cappotta a Santa Croce: tre minori al Burlo

  • “Era il ‘Bronx’, oggi è un gioiello” l'evoluzione di borgo San Sergio per i residenti (FOTO)

  • Piacenza-Triestina 1 a 2 | Le pagelle: bum bum Maracchi, l'Unione espugna Piacenza

Torna su
TriestePrima è in caricamento