Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica Altopiano Carsico

Modifica trasporto pubblico a Opicina: al via la raccolta firme

Le proposte sono nello specifico: il prolungamento del percorso della linea 2/, il prolungamento del percorso della linea 4 (o linea 38) per alcune corse e l'unificazione della linea 2/ con la linea 28

«A seguito del post fatto su questo gruppo alcune settimane fa, comincia oggi una raccolta di firme per portare all'attenzione delle autorità locali un paio di proposte per coprire maggiormente alcune zone di Opicina che attualmente sono poco servite o del tutto sguarnite.Ovviamente questa vuole essere una base di partenza per successive decisioni che spetteranno agli organi preposti (Trieste Trasporti, Regione, Comune, ecc.) e a disposizione della Circoscrizione, ma che vuole dimostrare una mancanza da colmare con soluzioni fattibili e di buon senso».
Queste le parole di Diego Pangher nel suo post pubblicato sul gruppo Facebook "Vivere opicina e l'Altipiano".

«La raccolta - spiega Pangher - comincerà da alcune singole persone (tra cui Tiziana Brezzoni) e da alcuni negozi (Casaffari di Davide Lozei e La bottega di Ciabby di Fabry Antonaz). Chi si vuole aggiungere nella raccolta è il benvenuto e può richiedere facilmente il fac-simile».
«A seguire il testo completo su cui si basa la raccolta. Le associazioni e gruppi che vogliono aggiungersi in calce alla richiesta, possono contattarmi così verranno aggiunti nella richiesta che verrà inviata ufficialmente».

«La prima proposta è quella di prolungare il percorso della linea 2/ a Opicina per circa 700 metri fino allo slargo presente subito prima del negozio Conad (via Freud e limitrofe, la zona da cui partono anche i carri del carnevale). È uno spazio in cui l'autobus potrebbe avere il capolinea e fare inversione molto agevolmente.
Questa modifica risolverebbe un problema già più volte sollevato da molte persone, cioè quello di coprire anche la zona attualmente (quasi) scoperta di Strada per Vienna che va dall'incrocio con via di Basovizza al Conad. Qui intorno ci sono moltissime case (sia dalla parte dell'ex Hotel Daneu, che dalla parte che arriva fino a via degli Alpini) e che attualmente sono servite solo dalla sporadica linea 42, che poi fa un giro molto più lungo. Infine risolverebbe una criticità che si presenterà comunque, cioè quella di dover spostare il suo capolinea a Opicina (attualmente sui binari del tram) quando ritornerà in attività il tram stesso».

«La seconda proposta è quella di prolungare il percorso della linea 4 (o linea 38) per alcune corse durante il giorno. Tale proposta deriva dalla constatazione che tutta una zona di abitazioni presenti sulla ex S.S.202 non è al momento servita da nessun mezzo pubblico (a parte 2 corse al giorno della linea 4). Si propone quindi di aumentare il numero di corse "allungate" ad una all'ora dalle 7 alle 21 in entrambi i versi. Ciò comporterebbe un aumento di 26 corse per 4km aggiuntivi e quindi 104 km totali».

«A margine delle due proposte si aggiunge un ulteriore suggerimento per il risparmio del chilometraggio (a fronte dell'aumento di copertura) e per diminuire il carico di passaggi bus in via Commerciale: l'unificazione della linea 2/ con la linea 28. La maggior parte del percorso è sovrapposto e l'unificazione porterebbe un risparmio di chilometri e non toglierebbe nulla a via Commerciale, mentre aggiungerebbe a Opicina.
«Situazione attuale - si spiega nel dettaglio -: percorso attuale della 2/: 5,9 km*80 corse totali= 472 km: percorso attuale della 28: 3,2km*138 corse totali= 441 km. Totale km percorsi  (orario invernale) da 2\ + 28 = 913 km. Situazione futura: Percorso accorpato futura 2/ dalle 7 alle 20: 7,2km*112 corse totali= 806 km; percorso attuale della 28 prima delle 7 e dopo le 20: 3,2km*26 corse totali= 83 km. Totale km percorsi in futuro (orario invernale) da 2\ + 28 = 889 km (-24km)».

«Il solo prolungamento della linea 2/ (senza modifiche con la linea 28) - conclude -comporterebbe un aumento totale di 56 km al giorno percorsi, rispetto alla situazione attuale. L'accorpamento, porterebbe invece: una riduzione di 24km,  un sensibile aumento della frequenza di collegamenti con Opicina,  la copertura di collegamenti con Opicina anche dalle 7 alle 8 ed una copertura di utenza maggiore (prolungamento fino al Conad)».
La richiesta è portata avanti dal Gruppo Facebook “Vivere Opicina e l’Altipiano”, Abitanti delle zone interessate dall’intervento ed altre associazioni locali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modifica trasporto pubblico a Opicina: al via la raccolta firme

TriestePrima è in caricamento