menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raffaele Cantone a Trieste, il presidente ANAC inaugurerà la scuola 20Lab

Così il Senatore Francesco Russo in merito alla visita che il Presidente Cantone compirà il prossimo 26 novembre nel capoluogo regionale: «Attenzione assoluta che vogliamo dedicare ai temi della trasparenza e e della legalità nella formazione delle giovani generazioni»

«Come promesso e anticipato già qualche mese fa Raffaele Cantone sarà a breve a Trieste. Il presidente ANAC ha, infatti, accettato di inaugurare con una lectio magistralis pubblica sui temi della legalità e della buona politica la nuova stagione di 20Lab, la scuola di (in)formazione sociale e politica rivolta ai giovani tra i 20 ed i 30 anni che negli scorsi anni ha visto tra gli altri la presenza del presidente del Senato Grasso e dell'ex premier Enrico Letta».

Così il Senatore Francesco Russo in merito alla visita che il Presidente Cantone compirà  il prossimo 26 novembre nel capoluogo regionale.

«È un ulteriore segnale - continua la nota -  dell'attenzione assoluta che vogliamo dedicare ai temi della trasparenza e e della legalità nella formazione delle giovani generazioni e nelle procedure di gestione delle opere pubbliche. In un periodo che, purtroppo, continua a essere caratterizzato da episodi di corruzione legati agli appalti pubblici e privati, siamo determinati a ribadire che vanno seguite procedure sempre più rigorose per evitare gli errori compiuti nel passato». 

«Per questo - continua il senatore -  ho chiesto personalmente, fin da subito, al Presidente dell'Authority Anticorruzione di approfittare della presenza a Trieste per visitare Porto Vecchio e prendere atto di quanto lì si potrà e dovrà fare. Valuteremo il possibile contributo dell'ANAC vigilare sull’area magari immaginando anche strumenti di collaborazione preventiva - da inserire nello statuto costitutivo del soggetto pubblico che avrà il compito di gestire il processo di riqualificazione dell’area - innovativi ed efficaci».Francesco Russo Pd

«Un “cane da guardia” vigile e attento - sottolinea Russo -  su tutti gli appalti e i processi decisionali credo sia il miglior deterrente per chiunque abbia in animo di provare a sfruttare Porto Vecchio per giochi poco limpidi e il miglior biglietto da visita di una classe politica che ha scelto di combattere seriamente, e non soltanto a parole, quella piaga della corruzione che, purtroppo, nel recente passato, troppo spesso ha toccato anche il nostro territorio».

«Abbiamo l'ambizione - conclude -  di realizzare un'opera di portata storica per Trieste e di immaginare una struttura amministrativa che sia davvero una best practice capace di garantire efficacia, trasparenza e rapidità. Così come 40 anni fa la nostra regione è diventata un punto di rifermento per la gestione del terremoto, vogliamo che tra 15 anni si possa studiare il "caso Porto Vecchio" come esperienza moderna e innovativa anche in campo di buona amministrazione, capace di garantire controllo delle procedure e partecipazione dei cittadini ma al tempo stesso tempi più celeri di quelli cui spesso la burocrazia ci ha purtroppo abituati».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento