menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riforma costituzionale, Grim (Pd): «Con il sì, Paese più moderno e tutela specialità della Regione»

«Votare sì al referendum significa rendere più moderno ed efficiente il nostro Paese, e difendere la Specialità del Fvg. Lega e M5S fanno solo speculazione politica». Lo afferma la segretaria del Pd Fvg Antonella Grim

Secondo la segretaria del Pd Fvg Antonella Grim «la riforma costituzionale finalmente porta a compimento trent'anni di dibattiti e approfondimenti. Grazie a una riforma che interessa non la prima parte della carta, dove sono scolpiti i diritti e i doveri e trovano linfa le radici della nostra Repubblica, ma la seconda parte della Costituzione, cioè quella che riguarda i rapporti organizzativi tra Stato e regioni e le rispettive funzioni, avremo Istituzioni più efficienti e moderne».

«È questo - osserva Grim - il senso dell'abolizione del bicameralismo perfetto: finalmente il percorso per fare  la quasi totalità delle leggi sarà più breve e capace di rispondere in tempo reale ai bisogni dei cittadini, perché a questo servono le leggi».

«Voglio smentire con forza - afferma Grim - la bufala che con questa riforma viene tolto peso alle regioni a Statuto speciale, quindi anche al Fvg. Anzi, la Specialità,  oltre a non essere stata minimamente toccata, è stata rafforzata, perché si prevede all'ultimo comma del nuovo articolo 116 che potremo avere nuove e ulteriori competenze, laddove la Specialità sia usata e applicata bene. Percorso che proprio e finalmente in questi anni di governo del Partito democratico stiamo portando avanti nella nostra regione».

«Votare sì al referendum significa rendere più moderno ed efficiente il nostro Paese, e difendere la Specialità del Fvg. Lega e M5S fanno solo speculazione politica»

«Sorprende - evidenzia Grim - che la Lega Nord, un tempo partito dalle solide base regionaliste, non si rallegri del nuovo Senato: finalmente il luogo della rappresentanza dei territori regionali e delle municipalità. Anzi, con la riforma, si aprirà finalmente un nuovo percorso di confronto tra Stato, regioni e comuni. Anche il Pd Fvg e tantissimi cittadini in questi giorni si stanno attivando per costruire comitati per il sì e nell'organizzare e partecipare a iniziative e incontri per conoscere i contenuti della riforma. Lasciandosi alle spalle - conclude - speculazioni e strumentalizzazioni della peggior politica che vogliono lasciare ancora una volta il nostro Paese tra i fanalini di coda in Europa».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Fvg resta in zona arancione

  • Cronaca

    Covid: quasi 5 mila controlli nell'ultima settimana, 37 le sanzioni

  • Cronaca

    In giro con coltello a serramanico: denunciato

  • Cronaca

    Ruba 170 euro di vestiti all'Ovs: denunciato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento