Politica

Regionali 2018 Fvg, Grim (Pd): «Lavoriamo per unire centrosinistra»

«Respingiamo le prove muscolari: già espressa disponibilità a Territorio e società e a Mdp»

«Anche se qualcuno continua a cercare pretesti per spaccare il centrosinistra, noi vogliamo un centrosinistra unito e lavoriamo per questo. Lo dobbiamo ai nostri elettori e ai cittadini del Fvg, che non vogliamo lasciare nelle mani delle destre e dei populisti». Lo afferma la segretaria regionale del Pd Fvg, Antonella Grim, aggiungendo che «respingiamo le prove muscolari: noi continuiamo a rispondere con la forza delle proposte e del programma, perché è su quello che vogliamo confrontarci, con tutte le forze politiche aperte a questo percorso. Anche perché le dinamiche politiche nazionali non devono essere sovrapposte a quelle regionali, e non devono oscurare il lavoro fatto insieme in Regione».

Secondo Grim «lunedì scorso abbiamo consolidato e rilanciato l’alleanza con i Cittadini in vista delle regionali del 2018. Ieri ho formalizzato la nostra piena disponibilità a Territorio e società, il movimento lanciato da Furio Honsell e Franco Belci, con cui auspico che a breve inizi un ragionamento condiviso sui temi. E ho anche espresso a Mdp la nostra disponibilità ad avviare un percorso di confronto incentrato, appunto, sui contenuti per discutere sulle questioni di rilievo per i nostri concittadini, a partire da lavoro, sanità, welfare, scuola».

Antonella Grim ricorda che ieri sera a Palmanova (Udine) si è riunita, come di consueto, la segreteria regionale, con la presenza anche dell’assessore regionale Cristiano Shaurli e dei consiglieri regionali Stefano Ukmar, Renzo Liva e Vittorino Boem, e quella dei quattro segretari territoriali. «La decisione di includere nuove figure all’interno della segreteria nasce dalla volontà di consolidare il già proficuo rapporto tra partito, giunta e consiglio, e le quattro federazioni provinciali, nell’ottica di un maggiore coordinamento nel percorso riformatore portato avanti in questi anni: vogliamo perfezionare le riforme, monitorarne l’attuazione sui territori. E’ inoltre essenziale – continua - la massima collaborazione per elaborare il programma per la regionali del 2018. Da qui l’esigenza di compattare la squadra e valorizzare le competenze istituzionali, politiche e territoriali che abbiamo a disposizione».

Tra i temi all’ordine del giorno in segreteria, oltre al percorso programmatico e politico in vista delle regionali, anche l’organizzazione di una serie di eventi da parte del Pd Fvg su temi specifici, che prendono spunto dalla giornata di laboratorio programmatico del 30 settembre scorso a Palmanova.

«Partiamo sabato 21 con un’iniziativa sulla Specialità a Villa Manin – spiega il presidente del partito regionale, Salvatore Spitaleri -. Poi ne seguiranno altre, sul lavoro e sulla scuola, ma ci sembrava importante iniziare dal tema dell’Autonomia, in un periodo in cui questa parola sta caratterizzando il dibattito nazionale ed europeo. Abbiamo scelto una location incantevole come quella di Villa Manin, luogo simbolico e straordinario della nostra regione, perché crediamo sia la miglior cornice per parlare delle nostre radici e della nostra storia con uno sguardo rivolto al futuro».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali 2018 Fvg, Grim (Pd): «Lavoriamo per unire centrosinistra»

TriestePrima è in caricamento