Regione-Cassa Depositi e Prestiti, stipulato un mutuo da 146 milioni

Si tratta di un importo che coprirà i finanziamenti nel triennio 2019-2021 per interventi suddivisi fra i diversi settori della politica del Friuli Venezia Giulia

Riceviamo e pubblichiamo

La Giunta regionale ha autorizzato, su proposta dell'assessore alle Finanze e Patrimonio, la stipula con la Cassa depositi e prestiti spa (Cdp) del contratto di mutuo per 146 milioni di euro. Si tratta di un importo che coprirà i finanziamenti nel triennio 2019-2021 (37.413.050,00 euro nel 2019, 81.326.950,00 nel 2020 e 27.260.000,00 nel 2021) per interventi suddivisi fra i settori delle attività produttive, autonomie locali, sicurezza e politiche dell'immigrazione, cultura e sport, finanze e patrimonio, infrastrutture e territorio, risorse agroalimentari, forestali e ittiche, salute, politiche sociali e disabilità, ambiente ed energia.

Ad ogni singola erogazione corrisponderà uno specifico piano di ammortamento che potrà essere regolato, a scelta dell'Ente, in tasso fisso o variabile. Il mutuo ad erogazione multipla, secondo l'amministrazione regionale, prevede degli importanti benefici perché consente la disponibilità immediata dei 146 milioni di euro ma interessi e quota capitale verranno conteggiati solo con la richiesta di erogazione e in base alle esigenze specifiche. Infine, lo spread verrà fissato solo al momento della stipula.

Nel dettaglio i 146 milioni saranno così ripartiti: Infrastrutture e territorio (68.050.000), Attività produttive (23.179.150), Autonomie locali, sicurezza e immigrazione (4.728.000), Cultura e sport (31.425.000), Risorse agroalimentari e forestali (9.736.000), Finanze e patrimonio (1.640.000), Ambiente ed energia (600.000), Salute e politiche sociali (6.641.850).

L'iter di questo provvedimento parte dalla legge di Stabilità 2019 che, come è stato ricordato, ha aperto al ricorso al mercato finanziario mediante la contrazione di mutui per una cifra massima di 319 milioni di euro nel triennio 2019-2021. Di questa somma, la Giunta ha già autorizzato nel corso del corrente anno un finanziamento di 48 milioni di euro destinato a molteplici interventi per i quali era prevista una copertura a bilancio con mutuo. Per i restanti 271 milioni, la Giunta ha previsto un mutuo di 125 milioni con la Banca europea per gli investimenti (Bei) e quello autorizzato oggi di 146 milioni con Cdp. 

Risorse finalizzate, soprattutto per quanto riguarda la parte infrastrutturale, a sostenere lo sviluppo sostenibile e il rilancio economico del territorio.

Potrebbe interessarti

  • Dieta low carb, eliminare o sostituire i carboidrati nella nostra alimentazione?

  • Lenti a contatto, le cattive abitudini che danneggiano la salute dei nostri occhi

  • Rinnovo patente b, procedure e documenti necessari

  • Arredamento, le tendenze più in voga del 2019

I più letti della settimana

  • Squalo Mako di 4 metri avvistato in Croazia

  • Statua di D'Annunzio, Corona si schiera con Dipiazza: "Lascia perdere il Pd"

  • Schianto contro il guardrail nella notte, morto un motociclista

  • Squalo nell'Adriatico, parla l'esperto: come non finire nelle fauci di un Mako

  • Annegato a Barcola, il cuore del ragazzo batte ancora

  • Blitz dei NAS nella pizzeria La Caprese, multe per oltre 7000 euro

Torna su
TriestePrima è in caricamento