Politica

Regione, Novelli (FI): «Nuovi parametri Isee danneggiano categorie più deboli»

Intervento del consigliere regionale di Forza Italia Roberto Novelli: «Si tratta di parametri iniqui, vengono addirittura conteggiate le pensioni di invalidità e le indennità di accompagnamento che, come noto, non fanno reddito»

«La Giunta regionale deve intervenire con urgenza per arginare i danni che il nuovo Isee causa soprattutto alle categorie più deboli della società, come le persone con disabilità».

Ad affermarlo è il consigliere regionale di Forza Italia Roberto Novelli, che aggiunge. «Già in tempi non sospetti, il presidente regionale della Consulta disabili Vincenzo Zoccano aveva espresso tutto il suo scetticismo riguardo al nuovo calcolo Isee, in quanto si tratta di parametri iniqui, visto che vengono addirittura conteggiate anche le pensioni di invalidità e le indennità di accompagnamento che, come noto, non fanno reddito. Un norma che danneggia una moltitudine di persone che già si trovano in oggettive difficoltà e che hanno bisogno di aiuto senza andare, peraltro, a scovare i cosiddetti furbetti».

«Ricordo - prosegue l'esponente di Forza Italia - che il Consiglio regionale ha votato una mozione in cui si esortava la Giunta a intervenire presso il Governo nazionale affinché tenesse in considerazione queste problematiche nel legiferare sul nuovo Isee e la stessa presidente Serracchiani si era impegnata in questo senso con la Consulta. Consulta che ritiene non sia ancora troppo tardi per correggere il tiro, visto si tratta di una legge delega».

«Anche l'assessore Telesca, quando è stato reso operativo il nuovo regolamento dei Fap regionali, si era impegnata con la Consulta per sensibilizzare la presidente. Purtroppo però molte parole, ma niente fatti, visto che il regolamento regionale entrato in vigore non è andato esattamente nella direzione auspicata».

«Ritengo - conclude Novelli - che la Regione abbia l'obbligo anche morale di intervenire e lo potrebbe fare considerando i 10 milioni di euro che sono stati inseriti in Finanziaria per il welfare, senza sapere però ancora come verranno impiegati. Auspico che questo intervento venga fatto il prima possibile e senza equivoci per cercare di risolvere un problema che grava sulla testa di moltissimi cittadini».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, Novelli (FI): «Nuovi parametri Isee danneggiano categorie più deboli»

TriestePrima è in caricamento